SIENA NOTIZIE NEWS

SIMONE FENU ED UMATILLA TRIONFANO A BUTI

News inserita il 20-01-2020 - Palio

La contrada Ascensione torna al successo dopo 15 anni.

Era il 2005 quando il fantino Roberto Filippini portò per l’ultima volta la vittoria all’Ascensione. Ieri, a 15 anni di distanza, la contrada di Via Panicale è tornata al successo grazie a Simone Fenu ed Umatilla, entrambi al primo sigillo a Buti. Una vittoria, quella dell’accoppiata nero verde, netta,  mai in discussione, tanto in batteria quanto nella finale, dominata dal primo all’ultimo metro, tantoché Fenu si è permesso pure il lusso di tagliare il traguardo rialzato sulle staffe, a frusta al cielo.

E’stato un palio lineare, quello corso ieri a Buti, davanti ad un numeroso pubblico, con tante persone giunte da Siena e dalle altre città di palio, anche se non sono mancate critiche all’operato del mossiere Daniele Masala, che ha lasciato perplessi soprattutto nella gestione della lunghissima mossa della seconda batteria.

Andando per ordine, nella prima batteria si sono presentati al via Ascensione (Simone Fenu su Umatilla), San Rocco (Silvano Mulas su Ribelle da Clodia) e Croce (Alessandro Fiori su Tiepolo). Dopo due partenze false, il terzo tentativo è stato quello buono ed Ascensione ha subito preso il comando delle operazioni, seguito da San Rocco e da Croce. Le posizioni non sono mutate fino al traguardo, con Ascensione che si qualificava quindi alla finale, San Rocco andava ai ripescaggi, mentre per Croce il palio 2020 finiva subito.

Nella seconda batteria, le protagoniste San Nicolao (Virginio Zedde su Vanadio da Clodia), San Michele (Angelo Cucinella su Brigantes) e San Francesco (Cristiano DI Stasio su Vankook), hanno fatto sudare le proverbiali sette camicie al mossiere Masala, costretto a ben 9 abbassamenti dell’elastico di partenza. La mossa valida, data dopo oltre 20 minuti di attesa, ha fatto registrare lo spunto di San Francesco, tallonato da San Michele, mentre San Nicolao rimaneva girato e fuori corsa. Vankook ha allungato facilmente nelle mani di Cristiano Di Stasio ed ha conquistato in scioltezza l’accesso alla finale, relegando San Michele ai ripescaggi. Al termine della batteria, i contradaioli di San Nicolao, che per l’ennesimo anno consecutivo hanno visto i loro colori subito fuori dai giochi, hanno sfogato la loro delusione nei confronti del mossiere, contestandolo pesantemente. Una volta tranquillizzati gli animi, si è potuta correre la terza batteria dove, le due seconde classificate si sono scontrate con Pievania (Gavino Sanna su Violenta da Clodia), signore del palio. E’stata proprio la Pievania a prendere la testa ed ha condotto la corsa per gran parte del percorso, per poi cedere però al prepotente finale di San Rocco che a pochi metri dall’arrivo ha apparigliato l’avversaria e solo il fotofinish ha decretato la vittoria, con conseguente accesso in finale, di San Rocco.

La finale, corsa con le luci dei lampioni già accese, come già detto non ha avuto storia: Ascensione, dopo 4 mosse invalidate, ha preso subito la testa ed ha condotto agevolmente per concludere in scioltezza, lasciandosi alle spalle San Rocco e San Francesco, giunte nell’ordine.

Davide Donnini

Foto tratta dalla pagina facebook della contrada Ascensione.

 

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv