SIENA NOTIZIE NEWS

SIENA CALCIO INSIEME A QUAVIO CON "IL PANFORTE DELLA SOLIDARIETÀ"

News inserita il 01-12-2021 - Robur

L’obiettivo del progetto è sostenere i malati oncologici terminali

Il Siena Calcio sposa il progetto solidale “Insieme” che vedrà protagonisti la Società bianconera, l’organizzazione di volontariato senese “QuaViO” (Qualità della Vita in Oncologia) e Co.Ri.Panf (Comitati per la promozione delle Igp Ricciarelli e Panforte di Siena). L’iniziativa avrà come testimonial d’eccezione Paolo Negro, ex difensore della Nazionale azzurra, della Lazio e della Robur ed oggi collaboratore tecnico della squadra allenata da mister Massimiliano Maddaloni che milita nel campionato di serie C, girone B.

L’obiettivo del progetto “Insieme” è sostenere i malati oncologici terminali che, nella città del Palio e in provincia, sono soli e non hanno un familiare o un professionista che li assiste. Per l’occasione saranno coinvolti anche i club del tifo bianconero i quali, attraverso il binomio passione calcistica-eccellenza a tavola, potranno dare un’importante contributo all’iniziativa finalizzata ad una raccolta fondi e a crescere le fila del volontariato QuaViO che sta svolgendo un lavoro di grande rilevanza umana, psicologica e solidale. Tra le idee che saranno rese note durante una conferenza stampa, in agenda la prossima settimana, c’è l’intenzione di mettere all’asta venti maglie originali color Terra di Siena con cui i giocatori della Robur sono scesi in campo nella partita contro il Gubbio e una bella proposta, “il panforte della solidarietà”, che interesserà tutti i tifosi presenti allo stadio “Franchi” in occasione della gara casalinga contro il Pontedera il prossimo 12 dicembre. Inoltre verrà organizzato, all’interno della Sala Stampa dello stadio Franchi, un pre partita culturale che sarà al tempo stesso solidale, in cui il mondo del calcio si confronterà con quello del volontariato in un momento di riflessione e condivisioni di valori comuni. Perchè… prendersi cura di chi ha bisogno di aiuto, “INSIEME”, si può.

 

Galleria Fotografica

Web tv