SIENA NOTIZIE NEWS

SAN GIMIGNANO: "TITO E GLI ALIENI" PER LA RASSEGNA FUORI FUOCO

News inserita il - San Gimignano

Una commedia surreale ma anche un film di fantascienza (genere poco frequentato dal cinema italiano) girato in mezzo al deserto americano. “Tito e gli alieni” è il film in programma - domenica 5 agosto - nella Rocca di Montestaffoli di San Gimignano, nell’ambito della decima edizione di “Fuori Fuoco” alla presenza del giovane interprete Luca Esposito (ore 21.30 ingresso libero). Si tratta del secondo lungometraggio di Paola Randi, un lavoro motivato dalla passione per i film di fantascienza che guardava da bambina, ma dalle atmosfere “vintage” ispirate ai lavori di Kubrick e Spielberg. Protagonista del film Valerio Mastrandrea nei panni di un professore che da quando ha perso la moglie, vive isolato dal mondo nel deserto del Nevada accanto all’Area 51. Dovrebbe lavorare ad un progetto segreto per il governo degli Stati Uniti, ma in realtà passa le sue giornate su un divano ad ascoltare il suono dello Spazio. Il suo solo contatto con il mondo è Stella, una ragazza che organizza matrimoni per i turisti a caccia di alieni. Un giorno gli arriva un messaggio da Napoli: suo fratello sta morendo e gli affida i suoi figli, andranno a vivere in America con lui. Anita 16 anni e Tito 7, arrivano aspettandosi Las Vegas e invece si ritrovano in mezzo al nulla, nelle mani di uno zio squinternato, in un luogo strano e misterioso dove si dice che vivano gli alieni. 

Il film è preceduto dal cortometraggio “BioBuddy” di Jan Chramosta e Janek Cingroš, vincitore della Competizione Internazionale 24° Visionaria Film Festival.

 

Galleria Fotografica

Web tv