RUMENO RICERCATO CON MANDATO DI ARRESTO EUROPEO ARRESTATO DAI CARABINIERI

News inserita il 05-11-2022 - Cronaca Siena

Il 50enne aveva commesso vari reati tra cui guida senza patente, guida in stato di ebbrezza, lesioni personali colpose e omissione di soccorso

Nei giorni scorsi, i Carabinieri di Colle di Val D’Elsa in collaborazione con personale della Compagnia Carabinieri di Poggibonsi, nell’ambito di specifici servizi di controllo del territorio mirati alla prevenzione e repressione di reati in genere, nonché al controllo ed identificazione di persone sospette, effettuati presso i terminal bus  e vari  luoghi di ritrovo, hanno rintracciato e dato esecuzione ad un mandato di arresto europeo per guida senza patente, guida in stato di ebbrezza, lesioni personali colpose e omissione di soccorso emesso dalla autorità giudiziaria rumena nei confronti di cittadino rumeno di 50 anni, che dovrà scontare tre anni e cinque mesi di reclusione, con richiesta di estradizione in Romania  per fatti occorsi nel 2017 e 2018 in quel paese.

Il MAE (Mandato di Arresto Europeo) è un procedimento giudiziario semplificato di consegna ai fini dell’esercizio dell’azione penale o dell’esecuzione di una pena o una misura di sicurezza privata della libertà. Il MAE emesso dalle autorità giudiziarie di uno stato membro è valido in tutto il territorio dell’Unione Europea. Ha sostituito le lunghe procedure di estradizione tra gli stati dell’Unione Europea, ed opera mediante contatti diretti tra autorità giudiziarie.

In Italia il MAE è divenuto operativo con la L. n. 69 del 2005, che ha dato attuazione alla Decisione Quadro del Consiglio dell’Unione Europea n. 2002/584/GAI.

I controlli dell’Arma sono divenuti sempre più stringenti verso quella fascia di persone che vive nell’ombra dell’illegalità, al fine di tutelare le persone oneste e garantire alla giustizia, coloro i quali, in Italia come all’estero, si sono resi responsabili di gravi reati.

 

Galleria Fotografica

Web tv