RADICONDOLI

RADICONDOLI GUARDA AL FUTURO: ATTIVATA LA FIBRA ULTRA VELOCE

News inserita il 02-11-2021 - Radicondoli

Il sindaco Guarguaglini: "Siamo arrivati tra i primi, tra i piccoli borghi, ad avere un servizio di questo tipo senza aver fatto lavori sulla strade".

La banda larga è già realtà a Radicondoli. Il 30 ottobre si è tenuto il "clic day" con “RadicondoliCheFibra - Tutti in piazza per partire alla velocità della luce!”. Sono stati i bambini della scuola primaria a fare il count down in inglese con la maglie “Radicondoli Che Fibra” e poi dare il via a questa nuova esperienza. Insieme al sindaco di Radicondoli, Francesco Guarguaglini, c’erano Anna Paris, consigliera regionale Toscana; Marco Turillazzi, amministratore unico Terrecablate Reti e Servizi srl; Marco Pescini, presidente del Consorzio Terrecablate; Enrico Borelli, direttore generale del Consorzio Terrecablate; Emiliano Bravi, presidente Cosvig e i sindaci del territorio.

“Da oggi abbiamo la fibra ultra veloce – ha fatto notare il primo cittadino – Siamo arrivati tra i primi, tra i piccoli borghi, ad avere un servizio di questo tipo senza aver fatto lavori sulla strade. Grazie a Terrecablate, che ha capito che qui non servivano scavi vista la presenza del teleriscaldamento, e grazie all’intuizione del sindaco Emiliano Bravi che mi ha preceduto di prevedere la collocazione dei corrugati già nel 2013”.

“Oggi dunque facciamo un salto nel futuro. E’ un nuovo inizio -  ha aggiunto Guarguaglini - Chi è qui ha le stesse opportunità in termini di velocità e fibra di chi vive e lavora a Milano o Londra. Alla Regione Toscana faccio una proposta, ovvero quello di usare una nuova unità di misura per calcolare il benessere, che comprenda la popolazione e i valori economici, sociali, morali. Sono certo che la Regione saprà guardare alla Toscana diffusa con occhio nuovo”. Anna Paris, consigliera regionale, inoltre ha ricordato come la Regione sia intervenuta sul documento nazionale relativo al Pnrr per ampliare le opportunità delle realtà interne.

La fibra integra il progetto WivoaRadicondoli messo in campo su cui sono stati messi a disposizione oltre 1milione di euro, di cui 418mila già erogati. Casa, imprese, giovani, scuola, famiglie, pendolari. Tantissime le dimensioni prese in considerazione. E i risultati già arrivano visto che si è fermata una tendenza che si era instaurata fino a qualche anno fa relativamente alla residenza. Con la fibra tra l’altro si interviene per togliere i fili in facciata nei palazzi.

 

Galleria Fotografica

Web tv