SIENA NOTIZIE NEWS

QUARTA DOSE DI VACCINO ANTI COVID: IN TOSCANA SI PARTE DOMANI

News inserita il 13-04-2022 - Toscana

I cittadini che al momento ne hanno diritto sono gli ultraottantenni, gli ospiti delle Rsa e le persone sopra i 60 anni con elevata fragilità

Si aprono domani alle ore 16, sul portale regionale, le prenotazioni dei vaccini per la somministrazione della quarta dose anti-Covid, cioè la seconda dose di richiamo (second booster), in base alle indicazioni nazionali. I cittadini che al momento hanno diritto alla quarta dose, è stato spiegato, sono gli ultraottantenni, gli ospiti delle Rsa e le persone sopra i 60 anni con elevata fragilità, motivata da patologie concomitanti o preesistenti. Si tratta dei circa 320mila ultraottantenni (di cui 12mila ospiti delle Rsa) ai quali si aggiungono i 20mila ultrasessantenni fragili: le oltre 340.000 dosi necessarie a vaccinarli, dice la Regione, sono già disponibili. Occorrerà però che siano passati almeno quattro mesi dalla somministrazione della terza dose. Al momento sono esclusi coloro che hanno contratto il virus dopo la prima dose di richiamo, cioè dopo la terza dose. Per quanto riguarda gli over 80 la somministrazione sarà effettuata dai medici di medicina generale, che inizieranno dai loro assistiti più anziani, nei centri vaccinali attraverso la prenotazione sul portale e nelle farmacie. Anche per gli over 60 con elevata fragilità sarà attivato il portale di prenotazione e in caso di impossibilità a muoversi, le aziende sanitarie dovranno garantire la vaccinazione a domicilio. L'elenco delle patologie varia dalle malattie respiratorie a quelle cardiocircolatorie, neurologiche, epatiche, cerebrovascolari, al diabete, alle emoglobinopatie, alla grave obesità e alla disabilità fisica e psichica. La somministrazione agli ospiti delle rsa partirà venerdì 15 aprile e verrà gestita dai medici di medicina generale, in accordo e integrazione con le Asl. Federico Gelli il direttore della Direzione sanità, welfare e coesione sociale e Simone Bezzini, assessore regionale alla sanità.

 

Galleria Fotografica

Web tv