SIENA NOTIZIE NEWS

PER VIRTUS E COSTONE UN WEEKEND DA LEONI

News inserita il 29-01-2018

Doppio colpo per le senesi di serie C

Vince ancora la Sovrana Pulizie che al PalaCorsoni batte la Pallacanestro Empoli con il punteggio di 81-58, raggiungendo così le quattro vittorie consecutive. Con questa vittoria la Virtus mantiene la vetta della classifica a quota 28, con ancora 10 partite da giocare. Inizio contratto per entrambe le squadre; le mani sono fredde da ambo i lati ed il primo quarto è caratterizzato da molti errori, sia al tiro che per quanto riguarda le palle perse. In una prima frazione con pochi canestri, la differenza la fanno le due triple consecutive di Falchi che danno ad Empoli il vantaggio con il quale chiudono il primo quarto (14-15). Nel secondo quarto cambia la musica per i padroni di casa: i virtussini entrano in campo mettendo subito molta aggressività in difesa e trovando il canestro con maggiore continuità, portandosi avanti di 6 punti a metà quarto (26-20). Olleia sotto canestro fa il bello e il cattivo tempo, segnando 8 punti consecutivi che spingono la Sovrana Pulizie in doppia cifra di vantaggio. Nella metà campo difensiva l'ingresso di capitan Bianchi fa alzare ulteriormente l'intensità, e sul finire di quarto, con due canestri in arresto e tiro di Pucci e la tripla sulla sirena di Olleia, i rossoblù volano sul +12 (43-31). La terza frazione di gioco è molto spezzettata, per via dei tanti falli spesi dagli empolesi che mandano in lunetta i rossoblù, che convertono i liberi con una alta percentuale (perfetto Imbrò, 6/6), aumentando il divario, che arriva a toccare il +20 a fine quarto. Nell'ultimo periodo la partita è già conclusa, con gli ospiti ormai demotivati, che continuano ad affondare sempre di più sotto i colpi dell'attacco virtussino. L'ultimo a mollare per gli empolesi è Baroncelli, autore di un'ottima partita da 20 punti. Spazio ai giovani negli ultimi minuti che non sfigurano di certo contro i titolari degli ospiti, andando anzi ad aumentare il divario grazie ad un ottimo Ndour che dà un buon impatto sotto canestro e a Falchi, autore anch'egli di 3 punti. Mentre il divario tra le due squadre aumenta fino al +23, scorrono i titoli di coda della partita, che consegna a coach Tozzi ed i suoi ragazzi altri due punti molto importanti per il campionato, che permettono alla Virtus di mantenere la vetta.

Con una prova di grande carattere, la Vismederi supera la seconda forza del Campionato, il Cmb Carrara (76 -54), costringendolo alla resa già a metà della 3^ frazione. Che ci fosse voglia di riscatto dopo la brutta prova di Livorno questo lo si era capito anche in settimana dove la squadra, assieme al tecnico e allo staff dirigenziale, aveva fatto quadrato per ritrovare il giusto spirito combattivo. E’ stato un crescendo quello dei ragazzi della Piaggia, sostenuti dal chiassoso tifo dei bambini del Minibasket che hanno incitato i loro beniamini dal primo all’ultimo minuto. La prima frazione è l’esempio del massimo equilibrio: 8-8 al 5’, 21-21 alla prima sirena, anche se i senesi hanno provato ad allungare all’8’ portandosi sul 19-14, ma gli ospiti, sorretti da Fiaschi, si sono rimessi subito in carreggiata. La svolta dell’incontro matura al 15’ con gli azzurri di coach Colombi che si portano sul +6 (25-31). Da qui la reazione rabbiosa dei costoniani che proprio non ci stanno e con grande impeto iniziano a sfoderare un basket d’assalto, basato su un’intensità difensiva di alto livello. Da qui scaturisce un parziale mozzafiato di 15-0 tutto di marca gialloverde, che diventa addirittura un 20-0 alla ripresa del gioco (45-21 al 22’). Inutile il time out della panchina carrarese: benincasa è il trascinatore, mentre Tognazzi è una continua spina nel fianco per i marmiferi (8/12 da 2, 1/1 da 3 e 9 catture, 32 di valutazione), mentre Bruttini, anche se con percentuali non ottime, quando punta il canestro lo fa con decisione. Anche Chiti (6/8 da 2 e 8 rimbalzi) è decisivo sotto le plance, dove Carrara è latitante. Il 55-35 del 25’ rende perfettamente l’idea del divario espresso in campo. La forbice si allarga sul +26 alla 3^ sirena, massimo vantaggio senese; nell’ultima frazione c’è spazio per le seconda linee che reggono bene l’urto, contribuendo a una vittoria finale davvero esaltante.

Prossimi impegni: Sabato 3, ore 18, Camaiore – Costone

Domenica 4, ore 18, Pielle Livorno – Virtus.

 

Galleria Fotografica

Web tv