SIENA NOTIZIE NEWS

PANNINI: "MENS SANA PRONTA PER UNA C SILVER DA BATTAGLIA"

News inserita il 19-09-2020 - Mens sana

Le impressioni del playmaker biancoverde dopo i primi giorni di preseason

Nella scorsa stagione era il capitano della Mens Sana (in queste ore fresca di sponsorizzazione, grazie all’accordo raggiunto con il brand Named) ricostruita sulle rovine del secondo crac finanziario in poco più di un lustro. Quest’anno, Edoardo Pannini è destinato a fare il bis (l’attribuzione della fascia viene decisa in spogliatoio durante il precampionato, ma ci sono pochi dubbi sull’esito delle “consultazioni”) e ancora una volta a trasmettere a tutti, dentro e fuori dal campo, quel dna biancoverde che lo caratterizza e lo rende un esempio da seguire, nonostante sulla sua carta d’identità, alla voce data di nascita, ci sia scritto 6 dicembre 1999.
Un passo indietro, per sciogliere il ghiaccio. Che effetto fa trovarsi in C Silver grazie alla chiamata della Fip e non, magari, in serie D dopo aver vinto un campionato?
Se ne facciamo un discorso puramente sportivo e agonistico, il rammarico per non poter aver concluso la stagione in Promozione c’è. Dispiace perché stavamo meritando di vincerlo, quel campionato, e perché festeggiarlo sul campo avrebbe avuto tutto un altro valore, soprattutto in virtù del grande lavoro compiuto in palestra. Non ci guardiamo troppo alle spalle, comunque, l’amarezza è stata più che mitigata dall’ammissione alla C Silver e adesso dobbiamo farci trovare pronti a raccogliere nel migliore dei modi questa nuova sfida.
Che squadra è, questa nuova Mens Sana?
Sono arrivati giocatori esperti, di categoria, e il livello tecnico si è molto alzato sin da questi primi allenamenti. Per noi che siamo più giovani, oltretutto esordienti in questo campionato, rappresentano anche dal punto di vista umano una guida sulla quale fare affidamento: abbiamo due mesi a disposizione per avvicinarci alla prima palla a due della stagione, rispetto alle normali abitudini è un periodo molto lungo ma ci verrà utile per farci trovare pronti alle battaglie che ci aspettano.
Cestisticamente parlando, la C Silver inizia ad essere un campionato di buon livello…
Per quello che ho potuto vedere negli anni scorsi, è un torneo molto equilibrato. Non ci saranno partite facili, meno che mai per una squadra come la nostra che lo scorso anno militava un paio di categorie al di sotto: ogni domenica sarà una battaglia e non potremo mai permetterci di abbassare la guardia.
Fissiamo un obiettivo stagionale?
Partiamo con l’intento di mantenere la categoria, anche se per il momento è presto per fare qualsiasi valutazione avendo appena iniziato a lavorare e ancora non conoscendo il girone nel quale saremo inseriti. Rimanere in C Silver è l’obiettivo della Mens Sana, vedremo poi nel corso dell’annata se saremo in grado di fare anche qualcosa in più.
Sarà pure l’anno del derby contro il Costone…
Da tifoso mensanino, che ha avuto la fortuna di assistere a partite di Eurolega e di gioire per la vittoria di tanti scudetti, dico sinceramente che avrei preferito continuare a vivere ben altre attese. Comunque, è innegabile, una partita del genere suscita emozione e suspance: mi auguro che il derby si possa giocare davanti al pubblico, poter sentire il calore incredibile dei nostri tifosi rappresenterebbe uno spettacolo nello spettacolo.
Cosa significa andare in palestra ai tempi del Covid-19?
La situazione è in divenire, molti aspetti ancora non sono ben definiti e questo chiaramente crea più di un disagio. Basti pensare al fatto che, rispettando le normative, ci stiamo allenando cercando di evitare qualsiasi tipo di contatto fisico e che la doccia dobbiamo andarla a fare a casa. È tutto molto complicato, ma per il momento dobbiamo andare avanti così.

Matteo Tasso

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv