SIENA NOTIZIE NEWS

 

PALIO DI FUCECCHIO: IL SECONDO GIORNO

News inserita il 19-05-2022 - Palio

Contrade in Buca per la prima prova. Tutti i big a cavallo.

Tutte confermate le indiscrezioni circolate nella notte circa le monte per la prima prova del palio di Fucecchio. A cavallo i big della Buca, Simone Mereu, rimasto su Zarck in Querciola, per comporre un’accoppiata da tutti individuata come prima favorita, Giuseppe Zedde che ha scelto Bosea nelle Botteghe, contrada desiderosa di rispedire al mittente la purga subita nel 2021, e Gavino Sanna, che ha sciolto i dubbi sulla sua presenza, tornando a Borgonovo, senza però dimenticarsi di Giovanni Atzeni, al rientro a Fucecchio dopo diversi anni di assenza, approdato a sorpresa a S. Andrea. C’è anche spazio per due debutti, quello annunciato di Stefano Piras con i colori di Porta Bernarda, anch'egli, come Gavino Sanna, ripresosi in tempi record dopo la caduta di Pasquetta, e quello un po’ meno atteso, ma decisamente meritato, vista la stupenda stagione in provincia, di Antonio Mula a Massarella. Venendo alla cronaca della prova, nella prima batteria, seguendo l’ordine di assegnazione dei cavalli, al canape Massarella (Spartaco da Clodia ed Antonio Mula), Cappiano (Zenia Zoe e Carlo Sanna), Torre (Arathon Baio ed Alessio Migheli), Ferruzza (Vittorino ed Enrico Bruschelli), S. Pierino (Zia Zelinda e Dino Pes) e, di rincorsa, Samo (Austesu e Sebastiano Murtas). Mossa complessa con Ferruzza che in più di un’occasione si è spostata verso il basso andando a cercare la rivale Cappiano, contrada che per anni è stata un punto di riferimento per Bruschelli jr, ma Carlo Sanna non si è fatto trovare impreparato, ed al momento dell’ingresso della rincorsa è uscito primo, seguito da Torre e da Massarella. Alla prima curva del gommaio, tutte le contrade avevano già richiamato i loro soggetti; solo Mula ha fatto scorrere per un giro il suo Spartaco mentre gli altri hanno concluso al piccolo trotto.

Nella seconda al via Borgonovo (Zaminde e Gavino Sanna), Querciola (Zarck e Simone Mereu), S. Andrea (Zamura e Giovanni Atzeni), Botteghe (Bosea e Giuseppe Zedde), Porta Raimonda (Sultano da Clodia e Francesco Caria), di rincorsa Porta Bernarda (Zodiaca e Stefano Piras). Più lineare la mossa, con quattro dei cinque cavalli immobili e la sola Zaminde a fare un po’di movimento. Nonostante ciò, è stato proprio Borgonovo a fiancare in testa, con Querciola subito ai fianchi. Una volta che queste due contrade hanno fermato, spazio per S. Andrea, Porta Bernarda e Porta Raimonda che hanno prodotto degli spunti a buona velocità, prima di riprendere a loro volta in mano i cavalli.

Davide Donnini

 

 

Galleria Fotografica

Web tv