SIENA NOTIZIE NEWS

PALIO DI FUCECCHIO: IL GIORNO DELLA TRATTA

News inserita il 15-05-2019 - Palio

Questo pomeriggio le batterie di selezione ed in tarda serata l'assegnazione dei cavalli.

Con la presentazione del drappellone dipinto dal pittore senese Tommaso Andreini, dedicato ai cinquecento anni dalla morte di Leonardo, avvenuta ieri sera in una Piazza Vittorio Veneto gremita fino all’inverosimile, si sono aperti i festeggiamenti per l’edizione 2019 del palio di Fucecchio che oggi entrerà subito nel vivo con la giornata più lunga e più intensa, quella della tratta, che si aprirà nel primo pomeriggio quando, a partire dalle 14.30, si svolgeranno in Buca le 8 batterie di selezione dei 57 cavalli rimasti dopo le previsite (non presentati Umatilla, San Vittore e Ultimo Baio), ed avrà il suo epilogo attorno alle 21.30 con l’assegnazione dei cavalli alle 10 contrade nella cornice di Piazza Montanelli.

Questo l’elenco completo delle batterie di questo pomeriggio:

 1° batteria: 14 Pallottola (Mari), 36 Saburghesa (Ferrari), 48 Vallerozzi (Guglielmi), 4 La Gioconda (Mereu), 17 Tay Tay (Pes), 29 Tabascoh (Angioi), 56 Uired (C. Sanna).

Ottima la partenza di Pallottola ma alla prima curva prede la testa La Gioconda. Nell'ultimo giro bello lo spunto di Uired. A pochi metri dall'arrivo Mereu richiama il suo soggetto così viene a vincere Tay  Tay su Uired.

2°batteria: 40 Urbania (Pusceddu), 30 Yoghi da Clodia (Chessa), 51 Romanzo per Anna (Caria), 52 Uber Alles (Gianluca Sanna), 39 Terry (murtas), 38 Virtù Senesi (A. Sanna), 10 Dafne da Clodia (Mula).

Parte in testa Urbania che conduce per un giro e mezzo. Alla prima curva della mossa Virtù Senesi guadagna la seconda posizione passando dall'interno Yoghi da Clodia e Dafne da Clodia. La batteria si conclude con la vittoria di Virtù Senesi su Urbania e Romanzo per Anna finito forte.

3°batteria: 28 Zio Frac (Angioi), 19 Sunto (Farnetani), 35 Socrates de Bonorva (Mereu), 7 Zarck (Migheli), 11 Tanti Auguri (Guglielmi), 25 Tagadà (Mari).

Bella vittoria di testa per l'interessante Zarck che parte davanti e controlla agevolmente. Seconda poaizione per tanti auguri terzo Socrates de Bonorva.

4°batteria:  41 Zentile (Pusceddu), 1 Quisario (Topalli), 33 Viso d’Angelo (Piras), 32 Superba da Clodia (Betti), 16 Urbino Bonorverse (Vicino), 26 Vesuvio Prepotente (Verdigi).

In partenza, tre cavalli su di una linea, con l'arrivo della curva guadagna la testa Zentile su Quisario. Nel secondo giro, Topalli sferra l'attacco a Pusceddu e passa a condurre, venendo a vincere la sua batteria con l'esperto Quisario. Secondo Zentile, terzo Viso d'Angelo.

5°batteria: 43 Vento Fresco (Pusceddu), 3 Villana (Mereu), 22 Terza Perla (Vicino), 50 Ubert Spy (Caria), 13 Vigoroso (Arri), 6 Le Kabyl (Chiavassa), 47 Vankook (Murtas).

Dall'esterno, Le Kabyl prende la testa, ma al termine della pruima curva del gommaio è superato da Ubert Spy che allunga e viene a vincere facilmente sullo stesso Le Kabyl e su Villana.

6°batteria: 42 Zizzina (Pusceddu), 15 Tarocco (Bincoletto), 20 Raktou (Farnetani), 45 Contestetou (Guglielmi), 2 Unadea (Topalli), 54 Ulderigo (Giannetti), 23 Hakara Trois (Gavino Sanna).

Parte forte Zizzina seguita da Contestetou. Dalle retrovie rinviene bene Hakara Trois, partita di rincorsa, che raggiunge il battistrada al primo passaggio dall'arrivo. I due proseguono appaiati per tutto il secondo giro e nel finale la spunta Hakara Trois.

7°batteria: 24 Takatursa (Paddeu), 53 Piccolo Diavolo (C. Sanna), 46 Ventimiglia (Murtas), 27 Tribuno (Columbu), 57 Uolcher (Gavino Sanna), 37 Vipera Otzanesa (Siri), 8 Viky Fortuna (Migheli).

Piccolo Diavolo e Ventimiglia sono stati i protagonisti della batteria. Alla fine a vincere è stato il cavallo di Carlo Sanna su Ventimiglia. Terzo Uolcher.

8°batteria: 44 Tuscania (Citti), 49 Red Riu (Topalli), 5 Vespro (Putzu), 12 Sintenzia di Gallura (Pes), 21 Soluidea (Vicino), 31 Uan King (Chessa), 34 Vittorino (Piras).

Parte in testa Red Riu su Vespro. Nel corso del secondo giro, bello lo spunto di Vittorino che guadagna la seconda posizione. La batteria si conclude con il successo di Red Riu su Vittorino.

Adesso la parola passa ai capitani che in serata provvederanno alla scelta dei 10 soggetti da assegnare alle contrade

Idee chiare da parte dei capitani, con nove cavalli scelti pressoché all’unanimità, anche se, a sorpresa,  macano nomi illustri. I magnifici 10 sono: La Gioconda, Le Kabyl, Zarck, Viky Fortuna, Hakara Trois, Vittorino, Vankook, Red Riu, Uired e Uolcher.

Sono passate le 23 quando, in una Piazza Montanelli gremita, ha inizio l’assegnazione dei cavalli. La prima contrada ad uscire è Querciola che accoglie con inaspettata freddezza il potente Vankook. Delusione anche per Botteghe che conferma lo scarso feeling con la sorte; il francese Le Kabyl non scalda certamente i cuori dei contradaioli giallo viola. Esulta invece San Pierino che si porta nella stalla l’altro francese, il quotato Hakara Trois; musi lunghi invece per Torre che si vede assegnare l’incognita Uolcher. Il primo boato della serata è quello di Massarella che, con Vittorino, diventa una delle grandi favorite del palio. Il veterano Red Riu va a Sant’Andrea per la soddisfazione degli insuesi; subito dopo, esplode la Piazza per l’assegnazione di Viky Fortuna alla nonna Ferruzza che, senza la rivale Cappiano, sogna sempre di più di interrompere il lungo digiuno che dura dal 1981. La Gioconda va a Porta Raimonda e, ad esultare, sono i contradaioli di Porta Bernarda, costretti a guardare il palio dalla finestra a causa della squalifica, che sentono il pericolo di vittoria della rivale meno probabile. Le ultime emozioni le da’ l’assegnazione di Uired a Samo, vincitrice dell’edizione 2018, che spera così nel cappotto. Rimane nell’urna il solo Zarck, accolto con moderato ottimismo da Borgonovo.

Davide Donnini

 

Galleria Fotografica

Web tv