OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER LE ATTIVITÀ A SIENA: APPROVATA LA PROROGA

News inserita il 30-12-2022 - Attualità Siena

Per somministrazione di alimenti e bevande. Scadenza al prossimo 18 giugno 2023

suolo pubblico attività

La giunta comunale, nella riunione di ieri, giovedì 29 dicembre, ha approvato la proposta di delibera con oggetto la proroga al 18 giugno 2023 dell’occupazione di suolo pubblico rilasciate dal Comune di Siena, antecedentemente fissata al 31 dicembre, per le attività di somministrazione di alimenti e bevande, su proposta dell’assessore al commercio e turismo Stefania Fattorini.

La scelta, come si legge nel documento, è conseguente all’approvazione da parte del governo del “Decreto Proroghe 2023” recante “Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi” e della delibera di giunta 175 dello scorso 23 novembre. Al fine di beneficiarne, tutte le concessioni dovranno aver corrisposto al Comune, entro il 31 dicembre, il canone unico relativo alle occupazioni, prorogate o rilasciate nel 2022. Coloro che non risulteranno in regola con i pagamenti pregressi non potranno beneficiare della proroga e saranno soggetti alla revoca del titolo autorizzativo fino al saldo del debito pregresso.

Inoltre, per il corretto calcolo del canone, chi intende rinunciare totalmente, ridurre o frazionare le metrature in diversi periodi dell'anno, dovrà darne comunicazione a mezzo Pec all'Ufficio competente (comune.siena@postacert.toscana.it) entro e non oltre il 28 febbraio 2023. In caso di mancata comunicazione sarà addebitato l'intero importo per tutto il periodo di proroga. Anche coloro che nel periodo: 01/10/2022-31/12/2022 abbiano ridotto o rinunciato totalmente alle proprie concessioni, dovranno inviare una nuova comunicazione.

Per quanto riguarda, invece, le eventuali nuove richieste per coloro che ne fossero sprovvisti, dovranno essere presentate utilizzando la modulistica 2023 ma, in deroga al regolamento, avranno scadenza concomitante con la proroga del 30 giugno e verranno poi rivalutate per il periodo successivo in base alle disposizioni vigenti dal 1° luglio 2023.

 

Galleria Fotografica

Web tv