NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI PER IL SISTEMA DI ACCOGLIENZA ALLE SCOTTE

News inserita il 29-12-2022 - Attualità Siena

Attesa informata, procedure di chiamata per l’accesso agli ambulatori rispettose della privacy dei cittadini, accessi diretti veloci, riduzione dei tempi di attesa

Gianpaolo Ghisalberti

Procedure di accoglienza digitale più efficienti per gli utenti dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Grazie ad una piattaforma integrata già in utilizzo al PPU, Punto Prelievi Unico, che ha consentito 141.244 prenotazioni nel 2021, i processi di chiamata per l’accesso agli ambulatori sono diventati più semplici ed efficaci attraverso l’impiego di totem elimina-code e display riepilogativi digitali per l’attesa informata del paziente. Ai sistemi già presenti da dicembre 2019, si sono aggiunti quelli di Diagnostica per immagini, Ematologia, Endocrinologia e Pediatria, per implementare la procedura anonimizzata nel rispetto della normativa GDPR (General Data Protection Regulation, Regolamento Ue 2016/679), per un miglioramento dei flussi interni e nell’ottica di semplificare la prenotazione riducendo al tempo stesso la permanenza all’interno della struttura e l'attesa dell'esecuzione dell'esame.

«L’esperienza del paziente risulta migliorata – spiega l’ingegner Gianpaolo Ghisalberti, responsabile Ufficio Innovazione in ambito ICT (Information and Communication Technologies) -: si può prenotare direttamente online, sia da pc che da smartphone, il proprio posto in coda per le prestazioni ad accesso diretto e recarsi in struttura al momento giusto, minimizzando così i tempi di attesa. La piattaforma è infatti integrata con il servizio “Zero Coda” (prenota.zerocoda.it), già utilizzato dalla Azienda ospedaliero-universitaria Senese per la prenotazione delle prestazioni presso il Punto Prelievi Unico e dal 7 gennaio anche per il Punto Prelievi Pediatrico. L’applicativo web permette di selezionare il giorno e la fascia oraria desiderata a seconda della prestazione richiesta al fine di ottenere un ticket virtuale, che sarà richiamato dai responsabili del servizio al momento prestabilito.

In struttura – conclude l’ingegner Ghisalberti – ,gli utenti troveranno stazioni informative digitalizzate, progettate per essere utilizzate nelle sale di attesa con l’obiettivo di assistere il paziente con informazioni utili e comprensibili e, in futuro, sarà possibile effettuare la cosiddetta self-accettazione che consentirà di evitare il riconoscimento al front-office per recarsi direttamente nell’ambulatorio prescelto, riducendo ulteriormente il tempo necessario all’esecuzione di una prestazione».

 

Galleria Fotografica

Web tv