SIENA NOTIZIE NEWS

MICHELI: "PER MODIFICARE IL REGOLAMENTO DEL PALIO CI VUOLE LA COMMISSIONE"

News inserita il 08-08-2018

"Su questo delicato argomento altri strappi non potranno essere tollerati"

“L’imminenza del Palio dell’Assunta - apre così il suo intervento Luca Micheli, consigliere comunale Pd -  consiglierebbe di non angustiare oltremodo popoli e dirigenze delle 17 consorelle,  dando tutto questo risalto a questioni regolamentari e procedure sanzionatorie, le quali non rivestendo alcun carattere di urgenza, potrebbero essere approfondite con maggiore serenità durante l’inverno.”

“Parimenti potrebbe risultare utile anche da parte di qualche collega di minoranza - fa notare Micheli - concludere la fase dei “fronteggiamenti da campagna elettorale” in specie sui temi di Palio evitando, soprattutto, di esprimersi nel merito dei provvedimenti. Mancano ormai solo cinque giorni all’assegnazione ed il mio auspicio è che tutti gli attori del Palio possano concentrarsi esclusivamente sul migliore svolgimento della Festa, così che i popoli possano abbandonarsi solo al sogno.”

”Duole constatare – sottolinea Micheli in riferimento anche alla sua interrogazione presentata nelle settimane scorse - come su una materia così delicata questo mandato non sia cominciato proprio al meglio. Un decano, ma ormai ex alfiere dei diritti dei consiglieri, come Marco Falorni, attuale Presidente del Consiglio Comunale, non ha ritenuto urgente la mia interrogazione sul Palio quando almeno due dei quesiti da me posti al Sindaco, dopo neanche dieci giorni, sono già stati scavalcati dai fatti. "

“L’ipotesi, formulata dal Sindaco – rimarca Micheli - in dispregio delle competenze del Consiglio Comunale, sull’aumento dei tempi a disposizione delle Contrade per depositare le memorie a propria discolpa, va proprio a ledere le competenze dell’assemblea elettiva, che è l’unica competente in materia del Regolamento del Palio di Siena. Quanto alla collocazione delle punizioni tra una Carriera e l’altra ribadisco di non avere pregiudiziali. Ma perché tenerlo nascosto al Consiglio Comunale se queste erano le intenzioni?”

“Da qui l’invito – questo l’appello di Micheli - a ritrovare ponderazione ed equilibrio su una materia di per sé delicata che esige di conciliare molte visioni e di convogliarle con sapienza nell’unico interesse che è quello della Festa, della quale il Comune di Siena è organizzatore e garante”.

"Qualora si ritenga di aprire una fase di revisione del Regolamento del Palio di Siena - conclude Micheli - si istituisca immediatamente la Commissione Consiliare. Anche su questa delicata materia non ho pregiudiziali. Il Sindaco presenti il quadro completo, e non a rate, delle modifiche che vorrebbe introdurre, si acquisiscano i contributi dal Magistrato delle Contrade e si lavori in armonia e collegialità. Altri strappi non potranno essere tollerati."

 

Galleria Fotografica

Web tv