SIENA NOTIZIE NEWS

MENS SANA VERSO EMPOLI, PER RIPRENDERE IL CAMMINO

News inserita il 26-03-2021 - Mens sana

Lunedì sera inizia il girone di ritorno. La Named cerca di consolidare il proprio secondo posto

Girata la boa di metà prima fase, la C Silver girone A ha trovato nella Dany Quarrata la sua più credibile candidata alla vittoria finale. Tutto, più o meno, secondo copione perché il roster pistoiese è di quelli che lasciano ben poco spazio all’immaginazione (molti conoscono Fiorello Toppo, che a questi livelli è un top player anche se la carta d’identità dice quasi 41, ma Quarrata ha almeno otto giocatori che producono qualità e intensità da starting five e poi, in panchina, c’è Beppe Valerio, un coach che vanta “gettoni” anche in serie B), come sperimentato dalla Mens Sana non più tardi di cinque giorni or sono.
Si è discusso abbastanza, forse anche troppo, della severa lezione impartita al quintetto biancoverde in terra quarratina. Parlano da sole le cifre (i 26 punti di scarto, certo, forse ancor più il fatto non essere arrivati a mettere insieme 50 punti in 40’ di gioco) e spiegano che la Named domenica scorsa ha compreso l’esistenza di un campionato differente rispetto a quello affrontato nelle prime quattro giornate: ovvero, se sei una squadra che viene dalla Promozione e che è stata costruita per provare a vincere la serie D, anche iniziando la stagione con una serie di risultati al di sopra delle aspettative (la bella vittoria nella stracittadina ha spinto capitan Edoardo Pannini e compagni oltre le più rosee previsioni), prima o poi arriva il momento in cui qualcuno, più forte di te, ti presenta il conto. Magari anche con gli interessi, appunto. Lo snodo cruciale per la stagione di Piefrancesco Binella e dei suoi ragazzi è stata probabilmente questa settimana trascorsa (allenandosi, purtroppo, in tempi, modi e anche luoghi poco consoni alla routine che servirebbe) tra il ko di Quarrata e la trasferta di Empoli, posticipata a lunedì sera: non che a Empoli si decidano le sorti del campionato, ma è importante comprendere come a Empoli si scenderà in campo, vedere insomma quali effetti avrà prodotto il 74 a 48 di Quarrata in una squadra che il suo processo di crescita, e di vissuto comune, deve costruirlo pure sulle sconfitte.
Facendo due conti, una stagione così breve porta a farli nonostante l’incognita-Covid (ne sa qualcosa il Costone, che a causa delle assenze e dei continui aggiustamenti in corso d’opera ha perso per strada almeno 4 punti nel girone di andata), il fieno messo in cascina nelle prime quattro giornate fa sì che alla Mens Sana, oggi seconda in classifica, nel girone di ritorno siano sostanzialmente sufficienti tre vittorie per avere la certezza del terzo posto, scrivere “fatto” sula lista della spesa che indica la permanenza in C Silver come obiettivo stagionale e andare poi a vedere che aria tira nella poule da cui si origineranno i playoff. Ce la possono fare, i biancoverdi, forse anche solo vincendone due, a condizione ovviamente che una di queste sia lo scontro diretto contro Laurenziana Firenze di inizio aprile, all’indomani della trasferta di Empoli e prima dell’altro impegno lontano dalle mura amiche, a Terranuova. Sarebbe auspicabile chiudere il discorso entro mercoledì 7 aprile, data del match sul campo del Galli, per poi affrontare nuovamente Costone e Quarrata con il solo pensiero di misurare la propria crescita su ciò che di meglio offre la categoria.
Matteo Tasso

 

 

Galleria Fotografica

Web tv