SIENA NOTIZIE NEWS

LA PROVINCIA DI SIENA GRANDE PROTAGONISTA AL GIRO D'ITALIA 2021

News inserita il 24-02-2021 - Sport

L'arrivo di Montalcino il 19 maggio, la partenza da Siena il giorno successivo: la provincia senese protagonista della corsa rosa 2021

Adesso è ufficiale, la Provincia di Siena sarà grande protagonista in occasione dell’edizione numero 104 del Giro d’Italia, in programma da sabato 8 a domenica 30 maggio. Montalcino sarà infatti sede di arrivo della decima tappa, mentre da Siena partirà la frazione successiva.

Il Giro numero 104 è stato presentato negli studi Rai di Corso Sempione e celebrerà l’Unità d’Italia, Dante Alighieri, il 90° compleanno della Maglia Rosa (indossata per la prima volta nel 1931 – prima tappa vinta da Learco Guerra e Giro vinto da Francesco Camusso), le grandi montagne, i paesaggi, i borghi e le città italiane, le Olimpiadi invernali, grandi uomini e campioni che hanno dato lustro alla Corsa Rosa.

Venendo alle tappe senesi, mercoledì 19 maggio la corsa partirà da Perugia per arrivare a Montalcino, in quella che è stata denominata "Brunello di Montalcino Wine Stage". Una prima parte ondulata, mentre negli ultimi 70 chilometri, ben 35 saranno di Strade Bianche, riportando il Giro a Montalcino, dove nel 2010 Cadel Evans si aggiudicò la tappa in maglia iridata in una giornata contraddistinta dalla pioggia e dal fango. Una tappa breve, 163 km, ma molto intensa con oltre 2000 metri di dislivello. Gli ultimi 70 km presentano, come detto, 35 km di sterrato divisi in 4 settori. Il primo è una vera salita impegnativa (Castiglione del Bosco), gli altri sono in leggera salita, ma la loro configurazione e il fondo stradale renderanno la tappa di Montalcino degna di un tappone alpino come difficoltà. La corsa arriverà dall’Umbria, per entrare in provincia di Siena all’altezza di Chiusi e toccare, fra le altre, Chianciano, San Quirico d’Orcia, Torrenieri, Buonconvento e avviarsi verso l'arrivo per un circuito che vedrà i corridori scalare due volte il Passo del Lume Spento e chiudere a Montalcino.

Il giorno seguente, giovedì 20, sarà Siena ad essere protagonista, ospitando la partenza della frazione che si chiuderà a Bagno di Romagna nella tappa che renderà omaggio a due uomini speciali che hanno reso grande il ciclismo, Gino Bartali e Alfredo Martini, toccando sia Ponte a Ema sia Sesto Fiorentino. Un tappone appenninico che, lasciato Siena, si dirigerà verso il Chianti, attraversando Quercegrossa, Castellina in Chianti prima di entrare nella Provincia di Firenze e procedere in una frazione a dir poco nervosa.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv