SIENA NOTIZIE NEWS

LA NOTTE GIALLA ACCENDE LE POLEMICHE SULLA VITA NOTTURNA COLLIGIANA

News inserita il 07-09-2018

L'evento rimarca la questione dei locali all'aperto, che ha tenuto banco l'intera estate, con le polemiche sugli orari di chiusura troppo anticipati

La Notte Gialla che si terrà domani a Colle val d'Elsa è un evento ben organizzato che coinvolge amministrazione comunale e associazioni di volontariato che vogliono ridare vita al centro cittadino, non a caso l'associazione promotrice dell'evento si chiama la scossa, una scarica di gioia e adrenalina per ridare vita alla città. In realtà il centro storico di Colle, in particolare la zona alta, è sempre stato ricco di locali e luoghi di aggregazione per giovani e meno giovani che vogliono trascorrere all'aperto le serate estive, ma la convivenza tra strutture ricettive residenti e attività notturne è sempre stato molto burrascoso. La vicenda del Porta Nova pub alla moda creato ormai diversi anni fa nelle strutture della porta nova tardo medievale ha fatto la cronaca di quegli anni è si concluse con la chiusura del locale per schiamazzi notturni.
Nel giro di pochi anni anche gli altri locali del castello e del borgo hanno ridimensionato le loro attività, il blocco della manifestazione musicale Play Borgo lo scorso anno in seguito all'esposto di un'attività ricettiva della zona per il troppo rumore, ha sancito la fine degli eventi in questa parte del paese, questa estate infatti il bar di piazza santa Caterina è stato costretto a limitare l'orario di apertura fino e non oltre la mezzanotte e mezza, subendo una notevole contrazione dell'afflusso di clienti, proprio per non disturbare il riposo degli ospiti dell'albergo soprastante.
Da qui è si è sviluppato un acceso dibattito tra favorevoli e contrari alle attività ricreative all'aperto, un dibattito eterno tipico di ogni centro storico italiano, dibattito che ha visto schierarsi anche l'attuale giunta in maniera generazionale, con gli assessori più giovani a favore del locale, cercando una mediazione fra le parti per permettere la reciproca e pacifica convivenza.
Da una parte il diritto al riposo dall'altra l'assenza di attrattive causa il vuoto, che porta spesso la crescita di fenomeni di degrado e pessime frequentazioni, il grande dilemma che va sciolto è questo: arrivare a far convivere le attività notturne con le esigenze diurne e il sacro diritto al riposo, senza abbandonare il centro storico.
L'occasione della Notte Gialla può dimostrare come un'intesa tra le varie esigenze e necessità possa essere la ricetta giusta per mantenere il centro vivo e vitale e attraente per tutti.

Filippo Landi

 

Galleria Fotografica

Web tv