LA EMMA VILLAS SIENA LOTTA, MA CEDE A TRENTO CONTRO L'ITAS

News inserita il 03-10-2022 - Sport Siena

Coach Paolo Montagnani non ha potuto disporre di Fabio Ricci

Siena se la gioca, ma in quattro set cede all’Itas Trentino nella prima partita di questo campionato di Superlega. Il tutto in diretta RaiSport, con la tv pubblica che ha garantito ampia visibilità al match. Matey Kaziyski gioca una gara spettacolare e guida la squadra di coach Angelo Lorenzetti al primo successo nel torneo. Per Siena rimangono alcune buone impressioni e la vittoria nel terzo set.

Primo set La Emma Villas Aubay Siena, che indossa il nuovo kit verde da trasferta, scende in campo senza il centrale Fabio Ricci, che non è a disposizione per questa partita. Coach Montagnani inizia la sfida con Finoli al palleggio, Pinali in posto 2, capitan Petric e Van Garderen in banda, Mazzone e Biglino centrali, Bonami libero.

E’ dell’ex Giulio Pinali il primo punto dell’incontro e della stagione ufficiale della Emma Villas Aubay Siena. Risponde subito Kaziyski con una bella pipe. Michieletto in battuta è contenuto da Van Garderen, Siena gioca e trova il punto con Petric. Punto break firmato da Pinali: 1-3. L’errore di Kaziyski porta all’1-4 ospite. Buona la copertura di Bonami sull’attacco trentino, ancora Petric va a segno e Siena rimane avanti di tre lunghezze: 2-5. Il primo punto di Michieletto dà il 3-5.

 Kaziyski on fire: due punti consecutivi del campione dell’Itas Trentino (uno dei quali direttamente dai nove metri) rintuzzano lo svantaggio dei locali: 5-6. Sbertoli continua a cercare il suo numero 1 e fa bene: altro punto di Kaziyski. Il pareggio arriva poi con una veloce giocata e messa a segno da Podrascanin.

Il nastro aiuta Van Garderen, che mette a segno un ace: 7-9. Arriva il momento dei centrali, con Biglino a segno da una parte e Podrascanin dall’altra. È 10-10. Bravo Mazzone a murare Lavia per l’undicesimo punto toscano. Ancora Pinali a segno, ma il sorpasso trentino è firmato dal solito Kaziyski con una giocata d’astuzia.

L’Itas allunga: Lisinac blocca Van Garderen. Poco dopo è ancora Kaziyski il protagonista: altro muro dell’Itas, il punteggio è sul 17-12. Una richiesta di Video Check cambia la decisione arbitrale e dà il servizio vincente a Kaziyski: 20-13. Van Garderen torna a dare un po’ di ossigeno ai senesi, così fa Pinali per il punto che porta al 22-15. Due punti di classe di Michieletto avvicinano Trento alla conquista del primo parziale, che si chiude sul 25-16 con un altro punto di Michieletto. Sei murate dei trentini nel primo set. Sono stati 8 i punti di Kaziyski e 6 quelli di Michieletto (quest’ultimo con l’80% in attacco) nel primo set.

Secondo set Siena riparte comunque con fiducia e con il servizio vincente di Omar Biglino si prende un piccolo vantaggio: 2-4. Il servizio di Petric mette in difficoltà l’Itas, Siena avanti di due lunghezze sul 5-7. Il team ospite sbaglia qualcosa di troppo in attacco nonostante che il gioco di Trento in questa fase non sia particolarmente lucido. Biglino riporta avanti Siena, ma Kaziyski è scintillante. Il pareggio nel set arriva con un’altra sua giocata, con un ace che vale il 13-13. Michieletto passa sopra al muro a tre senese, ed è lui il protagonista del momento nel quale l’Itas mette la testa avanti. Due punti consecutivi firmati dall’azzurro campione del mondo valgono il 15-14 locale. Al Video Check il punto seguente viene assegnato a Siena: non c’è il tocco a muro sulla schiacciata out di Michieletto. Van Garderen out, poi l’olandese viene murato da Michieletto ed è 18-15.

Dentro Raffaelli per Van Garderen. Pinali torna a realizzare ma la Emma Villas Aubay non trova in questa fase continuità al servizio. Entra Nelli per l’Itas in battuta, ma è da applausi l’ennesima grande giocata di Kaziyski: 21-17 per la compagine di casa. Occasione non sfruttata da Nemanja Petric, Trento sul 22-18. C’è un muro senese su Kaziyski, e subito dopo un altro su Dzavoronok. Il numero 4 dell’Itas pochi istanti dopo chiude però il secondo set sul 25-21. Siena ha alzato le proprie percentuali ma fino a questo momento non è riuscita a limitare un Kaziyski già autore di 15 punti e che ha terminato il secondo set con il 75% in attacco.

Terzo set Torna la formazione titolare per Siena in avvio di un terzo set che comincia in maniera equilibrata. Bella la difesa di Finoli su Kaziyski, con Van Garderen che è lesto a spedire di là dalla rete il pallone dell’8-9. Biglino al centro e Pinali producono un allungo senese nel set: 10-12. Parziale 6-3 per i locali ma c’è la reazione dei biancoblu, che difendono con profitto e che con Van Garderen mettono giù due punti consecutivi portandosi sul 16-19. È proficuo il turno al servizio di Juan Ignacio Finoli, buone le difese di Bonami per i punti break ospiti. Ottimo Biglino che va a murare Dzavoronok. Quando Kaziyski spara out i senesi toccano il +4: 17-21. Petric mette giù un punto pesantissimo per Siena (21-23) ma Kaziyski gli risponde da par suo. Van Garderen riceve bene su servizio di Kaziyski, Pinali schiaccia il set point. Trento fa bene il cambio palla con Michieletto. È ancora Pinali a schiacciare per il 23-25 senese.

Quarto set Trento si prende tre punti di margine, buona la combinazione Finoli-Van Garderen per l’8-6. Pinali gioca bene sulle mani del muro locale, poi Van Garderen dai nove metri e Biglino consentono alla Emma Villas Aubay di stare lì a contatto (11-10). Solito fattore Kaziyski sul match: è lui il protagonista dell’allungo Itas, che letteralmente vola sul 18-11 con un parziale di 7-1. I tifosi trentini si alzano in piedi per due suoi ace di fila. Michieletto fa 20. Il set si chiude sul 25-17 con l’errore in battuta di Giulio Pinali. Trento vince 3-1.

Itas Trentino – Emma Villas Aubay Siena 3-1 (25-16, 25-21, 23-25, 25-17)

ITAS TRENTINO: Kaziyski 26, Nelli, D’Heer, Dzavoronok 1, Michieletto 21, Sbertoli 2, Cavuto 1, Pace (L), Berger, Depalma, Laurenzano (L), Lavia 7, Podrascanin 7, Lisinac 5. Coach: Lorenzetti. Assistente: Petrella.

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Pinali 15, Van Garderen 17, Petric 12, Bonami (L), Raffaelli, Biglino 9, Pinelli, Finoli, Pereyra, Ngapeth, Pochini, Mazzone 4. Coach: Montagnani. Assistente: Pelillo.

Video Check: richiesto nel primo set da Trento sul 19-13 (decisione cambiata); richiesto nel secondo set da Siena sul 5-7 e sul 16-14 (decisione cambiata); richiesto nel quarto set da Siena sul 19-11.

NOTE. Percentuale in attacco: Trento 46%, Siena 40%. Muri punto: Trento 11, Siena 5. Positività in ricezione: Trento 69% (29% perfette), Siena 50% (21% perfette). Ace: Trento 6, Siena 3. Errori in battuta: Trento 15, Siena 21.

Durata del match: 1 ora e 45 minuti (25’, 28’, 29’, 23’).

 

Galleria Fotografica

Web tv