SIENA NOTIZIE NEWS

LA 25ª EDIZIONE DI VISONARIA FILM FESTIVAL AL VIA A SAN GIMIGNANO

News inserita il 06-11-2018

Dal 10 al 18 novembre la rassegna di corti cinematografici riapre i battenti per celebrare il proprio quarto di secolo

Dal 10 novembre al 18 novembre si terrà a San Gimignano presso la sala Tamagni e la sala cultura, la rassegna cinematografica Visionaria International Film Festival, con un cartellone fitto di eventi, incontri e proiezioni a ingresso gratuito.
Sabato 10 alle 18 si terrà l'inaugurazione del concorso internazionale visionArt a tema, la vacanza, rassegna di corti cinematografici internazionali, dove il viaggio, la scoperta e la ricerca di qualcosa che vada oltre l'orizzonte, sarà il filo conduttore delle opere prime che saranno presentate anche al carcere di Ranza nei giorni successivi. Alle 21 di sabato si terrà la serata celebrativa dei 25 anni di storia del festival con la riproposizione dei corti che hanno fatto la storia della manifestazione.
Il 15 sarà inaugurata la mostra fotografica “Mare corto” un viaggio sulle coste adriatiche di Matteo Tacconi e Ignacio Maria Coccia. Alle 21,00 verranno proiettati i cortometraggi di genere comico grottesco, una novità per il festival.
Venerdì 16 alle 18 sarà presentato il libro "storie di baci" di Alessandro Gianetti, per preparare il pubblico alla votazione dei corti internazionali, dalle 21,00
Sabato 17 sarà la volta degli spettacoli per i più piccoli dalle 15,30, mentre nel tardo pomeriggio, alle 17,30 Luca Illetterati ordinario di filosofia all'università di Padova, parlerà di Cinema e Paesaggio. Alle 21,00 l'attesa premiazione dei corti vincitori, dopodiché verranno presentati i due film del progetto “Visioni in Movimento” che ha permesso a due giovani registi di produrre il proprio lavoro a San Gimignano, ospiti dell'associazione Visionaria il cui tema di sviluppo è la visone contemporanea della Francigena.
Domenica 18 dalle 15 proiezione non stop dei corti migliori dei 25 anni e dei vincitori di quest'anno, alle 21,00, sarà proiettato Wonderful Losers di Arunas Metelis, sui ciclisti gregari, quelli che nessuno vede durante le gare, splendidi perdenti, ma fondamentali per le varie squadre e per i grandi campioni che senza di loro sarebbero in difficoltà.
Il festival è una solida realtà che ormai si è affermato nel panorama italiano dei cortometraggi, un ambiente che genera molte attrattive e catalizza molto l'attenzione del pubblico che rimane affascinato dalla settima arte.

Filippo Landi

 

Galleria Fotografica

Web tv