SIENA NOTIZIE NEWS

IOZZI DÀ FIDUCIA ALLA MENS SANA: “RIPARTIAMO E ANDIAMO A VINCERE I PLAYOFF”

News inserita il 06-04-2022 - Mens sana

Il giocatore analizza il momento dei biancoverdi: “Non abbattiamoci, abbiamo quasi un mese per recuperare la giusta condizione”

 

Due partite per preparare i playoff, seconda chance concessa alla Mens Sana per salire in C Gold e proseguire sulla strada della ripartenza dal sommerso del basket dilettanti, intrapresa nel 2019. Svanito virtualmente il primo posto (la matematica lascia ancora aperto uno spiraglio, ma l’harakiri del Costone è un’eventualità difficile da prendere in considerazione), la Namedsport si lecca le ferite dopo il filotto di sconfitte che le hanno sfilato di mano il primato in classifica e prova a ritrovare serenità, e condizione, in palestra: “Le difficoltà nell’arco di una stagione capitano a tutti – dice Andrea Iozzi, ala-centro in forza alla squadra biancoverde -, nel nostro caso purtroppo si sono verificate nel peggior momento possibile ma questo non ci deve abbattere. Dobbiamo stringerci tra di noi e ripartire, abbiamo un mese di tempo per prepararci ai playoff, perché sinceramente è abbastanza delineato che quello sarà il nostro destino, e poi affrontare la post season per vincerla. La stagione dice chiaramente che meritiamo la promozione”.
Parola d’ordine, da un mese circa, “zero alibi”. Poi però la Mens Sana va in campo con la spia della riserva accesa…
“Sono stato il primo a dire sempre che gli alibi non servono, questo è il nostro stile, a noi non interessa trovare scuse. Certo è che ancora stiamo pagando gli strascichi del virus influenzale che ci ha colpiti quasi tutti assieme un paio di settimane fa: si scende in campo e si va in palestra con il fiato che manca e quello non si riacquisisce in un giorno, sul piano fisico siamo condizionati. Cerchiamo comunque di recuperare e guardiamo avanti”.
L’innesto di Allemann ha ridisegnato minutaggi e modo di giocare nel settore lunghi?
“I minutaggi vanno e vengono, sono dell’idea che va in campo chi in quella precisa circostanza merita di andare. Ogni partita può avere protagonisti diversi, se tutti rendono al meglio è un bene per la squadra: purtroppo non sempre le cose vanno in quella direzione, ma dobbiamo mettere nel conto il fatto che qui nessuno fa il giocatore professionista, che c’è la stanchezza, c’è il lavoro, ci sono insomma tante componenti che nel basket professionistico non sono contemplate. Quello di Allemann è un innesto importante per allungare ulteriormente le rotazioni e perché se capita che nove persone prendano un virus, poi rimani scoperto. È stata una buona mossa per tutelare la squadra, ciò che è successo a gennaio a Carrara ce lo ricordiamo bene”.
Che effetto fa scendere in campo senza il supporto del tifo?
“Domenica eravamo in evidente difficoltà cestistica e fisica, anche se poi, in qualche modo, siamo riusciti ad accenderci, la mancanza del tifo si è sentita molto. Sono molto dispiaciuto per le vicende che sono venute fuori negli ultimi giorni, spero che tutto si risolva e che la nostra gente torni a sostenerci come sa fare: il contributo dei tifosi per noi è sempre molto importante, in questa annata si è creata bellissima alchimia tra squadra e pubblico, voglio ringraziarli col cuore per come ci hanno sempre sostenuto in casa e in trasferta”.
Prossima fermata, Camaiore…
“Le prossime due partite, le ultime della stagione regolare, sono fondamentali per riacquisire fiducia in noi stessi, dopo tre sconfitte in fila è il momento di riprendere i nostri meccanismi sul parquet e, soprattutto, di recuperare bene fisicamente. Ci aspetta quasi un mese di transizione, da impiegare bene in palestra per essere pronti prima playoff”.
Matteo Tasso

Foto Mens Sana Basketball Academy

 

Galleria Fotografica

Web tv