SIENA NOTIZIE NEWS

INAUGURATE TRE NUOVE AREE ALLE SCOTTE, IL PRESIDENTE ROSSI TAGLIA IL NASTRO

News inserita il 05-08-2020 - Attualità

Investimento di 7 milioni di euro

Continua a crescere l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese con l’inaugurazione di tre nuove aree: il day hospital sperimentazioni cliniche del centro di immuno-oncologia, il polo endoscopico e il day hospital ematologico, con un investimento di 7 milioni di euro. Le strutture sono state inaugurate alla presenza del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che ha espresso la sua soddisfazione per questo ulteriore potenziamento dell’ospedale Santa Maria alle Scotte sottolineando la presenza di tre vere eccellenze per la sanità toscana con ricerca, sperimentazione e grande lavoro di squadra.
Presenti anche il direttore sanitario Roberto Gusinu, il direttore amministrativo Maria Silvia Mancini, il rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati, insieme al delegato alla sanità, Francesco Dotta, ai rappresentanti istituzionali e alle autorità.
«E’ un ulteriore passo in avanti per il nostro ospedale – afferma il direttore generale, Valtere Giovannini – che continua a crescere e a migliorare sia dal punto di vista strutturale che della qualità delle cure offerte ai nostri pazienti, grazie anche al sostegno ricevuto dalla Regione Toscana con un forte investimento economico».
In particolare, il Day Hospital Sperimentazioni Cliniche del Centro di Immuno-Oncologia, diretto dal professor Michele Maio, con un investimento di 800mila euro, copre un’area di 280 mq e amplia le attività dedicate ai pazienti (oltre 500 quelli in terapia attiva, di cui oltre il 50% sono inseriti in sperimentazioni cliniche, e circa 2500 i nuovi pazienti registrati anno di cui circa il 70% provengono da fuori Toscana).
La struttura è stata la prima in Toscana ad essere accreditata dall’AIFA per le sperimentazioni cliniche “First in Human” (cioè che testano l’utilizzo del farmaco per la prima volta sugli esseri umani) e di fase 1. «Si tratta di un’attività molto particolare – spiega il professor Maio - che permette di capire quanto e come può funzionare un nuovo farmaco e che richiede ambienti e personale dedicato. Al momento ci sono 50 sperimentazioni cliniche attive e, di queste, 25 sono di fase 1 o first in human».
Il Centro di Immuno-Oncologia, nato nel 2017 per potenziare l’attività dell’AOU Senese nell’immunoterapia dei tumori, ha quattro anime fondamentali: un reparto clinico di Immunoterapia Oncologica, laboratori traslazionali dedicati alle attività di supporto ai programmi di sperimentazione clinica, laboratori di ricerca di base (pre-clinica), e un reparto dedicato alle sperimentazioni cliniche di fase I-IV. Il CIO, prima struttura in Europa interamente dedicata alla cura dei tumori con l’immunoterapia per quanto riguarda la ricerca clinica, svolge un’intensa attività di ricerca e collabora attivamente con le principali Istituzioni e Network scientifici internazionali e nazionali.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv