IL PREMIO NOBEL JIM ALLISON APRE IL CONVEGNO DI IMMUNO-ONCOLOGIA A SIENA

News inserita il 05-10-2022 - Eventi Siena

"VI Siena Think Tank" dal 6 all’8 ottobre. Maio: "Uno degli obiettivi dell’incontro sarà condividere la visione su temi specifici fondamentali per il trattamento del cancro negli anni a venire"

michele Maio

Sarà il premio Nobel per la Medicina, Jim Allison, ad aprire il Congresso internazionale di Immuno-Oncologia “VI Siena Think Tank”, che si svolge a Siena dal 6 all’8 ottobre. Il professor Allison, Premio Nobel per la medicina 2018 e docente di Immunologia all’University of Texas MD Anderson Cancer Center, con i suoi studi ha aperto la strada allo sviluppo dei nuovi farmaci immunoterapici che, negli ultimi anni hanno rivoluzionato l’efficacia del trattamento del cancro. Il meeting, che si tiene all’Hotel Garden, è organizzato dal Centro di Immuno-Oncologia (CIO) dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, diretto dal professor Michele Maio, con la Fondazione NIBIT – Network Italiano per la Bioterapia dei Tumori, presieduta dallo stesso Maio, insieme al Parker Institute for Cancer Immunotherapy di San Francisco e al World Immunotherapy Council.

Si tratta di un appuntamento diventato ormai fondamentale nel mondo dell’oncologia internazionale, per un confronto aperto e costruttivo tra oncologi medici, ricercatori clinici e pre-clinici, industria e investitori per portare avanti idee e progetti sull’immunoterapia del cancro del futuro. «È un’importante opportunità di scambio professionale – spiega il professor Maio – e di confronto scientifico continuo tra tutti gli stakeholders ed esperti internazionali che hanno sviluppato insieme le nuove terapie immunologiche del cancro. Durante l’evento infatti scienziati di fama mondiale ragioneranno insieme su preselezionati argomenti che riguardano la ricerca clinica, traslazionale e pre-clinica, coinvolgendo i partecipanti in discussioni altamente interattive. Gli obiettivi dell’incontro – prosegue Maio – saranno: condividere la visione su temi specifici fondamentali per il trattamento del cancro negli anni a venire; implementare nuove collaborazioni precliniche, cliniche e formative tra i partecipanti e con il supporto organizzativo e finanziario dei co-organizzatori scientifici; presentare progetti e idee di ricerca da parte di preselezionati giovani ricercatori nei temi individuati; generare un ‘White paper’, cioè un documento che illustri nel dettaglio le prospettive cliniche future condivise del trattamento del cancro».

In particolare, la lectio magistralis del professor Allison si terrà giovedì 6 ottobre, alle ore 18.30, sul ruolo del CTLA4 nelle combinazioni terapeutiche disponibili per i diversi tipi di tumore, evidenziando quindi come agire sui meccanismi con i quali le cellule del sistema immunitario attaccano e distruggono le cellule tumorali. 

Le conclusioni del meeting saranno curate da Michele Maio insieme a Bernie Fox, Presidente del World Immunotherapy Council ed a Ramy Ibrahim del Parker Institute.

 

Galleria Fotografica

Web tv