IL COSTONE CI PROVA, MA AL PALA ORLANDI PASSA QUARRATA

News inserita il 20-11-2022 - Sport Siena

La Vismederi non si sblocca in casa; gli ospiti passano 67-85.

Cade di nuovo la Vismederi Costone, ancora a secco di vittorie tra le mura del PalaOrlandi. Stavolta ad avere la meglio dei gialloverdi è la Dany Quarrata che mette in scena una prestazione solida e che conduce dall’inizio alla fine. Per i gialloverdi pesano ancora gli infortuni, Ceccarelli, Silveira e Terrosi tra tutti. Nonostante le tante difficoltà il Costone ci prova e lotta col cuore: dopo essere scivolati sul -21 già nell’arco del primo tempo, nella terza frazione prova a ricucire e si riporta sul -7. Questo sarà tuttavia l’ultimo squillo gialloverde, dopodiché sarà Quarrata a riprendere in mano le redini del match. Per i senesi adesso ci sono soltanto 48 ore per smaltire la delusione e preparare al meglio la sfida infrasettimanale che li attende mercoledì con Valdisieve. ​

A dare il via alle danze è Balducci che realizza subito quattro punti in serie, a cui fanno seguito i canestri di Federico Regoli. Il Costone, in questo frangente, si aggrappa ai punti di capitan Bruttini che prova a tenere in scia i suoi. Quarrata conduce di sei lunghezze quando siamo a metà della prima frazione, dopodiché è ancora Bruttini a muovere il punteggio, fino al 10-14. Quando rimangono poco più di 3’ da giocare sono i fratelli Regoli che fanno male ai padroni di casa con otto punti complessivi che trascinano sul +12 i pistoiesi, gli ultimi punti gialloverdi del quarto sono ancora a firma Bruttini ma Quarrata riesce comunque a chiudere la frazione sul 12-24. Nel secondo quarto è Agnoloni che firma tre punti nel giro di due azioni, ma ora nel Costone è Pisoni che si sblocca e realizza altrettanti punti in rapida serie. Non trema la mano di Quarrata che coi propri tiratori si porta fino al +18 dopo neanche 5’ di gioco. Fattorini si vede costretto al time-out, in uscita dal quale è ancora Pisoni a muovere il punteggio. Proprio in questo frangente, a Pisoni vengono fischiati il secondo e il terzo fallo (quest’ultimo è un tecnico comminato per proteste). Quarrata, che ora si appoggia ai propri lunghi conquistandosi svariati tiri iberi, arriva fino al +21. Con la prima metà di gara ormai agli sgoccioli è Ondo Mengue che realizza sei punti che scrivono 31-47 sul tabellone.

Il terzo quarto è quello della speranza per il Costone che esce dall’intervallo con la bomba di Banchi. Dopo i primi punti si abbassano le percentuali con i due quintetti che non trovano punti. A sbloccare l’impasse è Ondo Mengue e a lui fanno subito eco i punti dalla lunetta di Picchi, Banchi e Angeli. Il Costone ora ci crede, realizza ancora con Picchi in penetrazione e con Ondo Mengue si riporta addirittura sul -7. Tonfoni chiama un minuto e riporta la necessaria calma tra i suoi e ricaccia immediatamente sul -11 i senesi. Nel finale sono Balducci con la tripla ed il 5/5 dalla lunetta che consegna a Quarrata il 51-68. Gli ultimi dieci di gioco si aprono ancora con punti degli ospiti, stavolta firmati da Francesco Regoli che portano sul +22 Quarrata. Adesso i pistoiesi provano a controllare, mentre il Costone prova a combattere nonostante la situazione di punteggio appaia compromessa. Bruttini realizza da tre col fallo con poco più di 3’ da giocare ma il tabellone segna ancora 64-82. Nel finale sono davvero poche le emozioni, con gli ospiti che conducono la sfida senza grossi patemi. Al PalaOrlandi termina 67-85

 

Galleria Fotografica

Web tv