SIENA NOTIZIE NEWS

GUARDIA DI FINANZA CONSEGNA COMPUTER ALL'IIS PELLEGRINO ARTUSI DI CHIANCIANO

News inserita il 27-04-2020 - Chianciano

Per garantire a tutti il fondamentale diritto allo studio con strumenti sufficienti e adeguati

La Guardia di Finanza promuove i propri compiti istituzionali entrando in contatto con il cittadino al fine di farsi conoscere nella sua accezione di Corpo militare dello Stato ad alta, altissima vocazione sociale. 

In tale ambito si inserisce la collaborazione tra la Guardia di Finanza e l’I.I.S. Pellegrino Artusi di Chianciano Terme.

L’emergenza epidemica sta stravolgendo il quotidiano di molti adulti, anziani e ragazzi che hanno dovuto mutare le proprie abitudini. Propri i più giovani stanno probabilmente vivendo i più grossi e inaspettati cambiamenti, a cominciare dallo studio a scuola, con la necessità di svolgere lezioni a distanza utilizzando la tecnologia; però non sempre tutte le famiglie, soprattutto in questo periodo, hanno i mezzi necessari per poter garantire adeguati strumenti per lo studio a distanza.

Per far fronte a questa situazione e garantire a tutti il fondamentale diritto allo studio con strumenti sufficienti e adeguati, il dirigente del plesso scolastico, professore Antonio Vannini, in collaborazione con il direttore amministrativo Dott. Michele Micheli, hanno richiesto alla Guardia di Finanza di Siena di poter far recapitare i computer portatili ai propri studenti più bisognevoli.

L’istituto infatti che vanta una lunga tradizione nel settore della formazione nel settore dell’enogastronomia e ospitalità alberghiera, raccoglie alunni provenienti da tutta la provincia e non solo. L’esigenza, è stata facilmente superata grazie alla capillare presenza del Corpo su tutto il territorio della provincia, particolarmente rafforzata in questo momento storico a seguito della pandemia da COVID-19, che ha permesso di raggiungere tutti gli alunni dell’istituto presso le proprie abitazioni, che ora potranno continuare a studiare senza problemi.

Sono stati proprio i Finanzieri a ritirare i computer portatili dall’Istituto chiancianese e a bussare, casa per casa, di ogni studente, consegnando nelle loro mani l’importantissimo strumento tecnologico.

Un gesto di solidarietà alla popolazione, probabilmente non regolata da codici o leggi, ma che è la piena espressione di quel dovere innato e imprescindibile di aiuto alla popolazione in tutte le forme possibili che connota lo spirito della Guardia di Finanza.

Una consegna fuori dall’ordinario che i giovani ricorderanno con piacere, con la speranza che serva loro a rafforzare la fiducia verso le Istituzioni ed accrescere la “cultura per la legalità”.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv