GALOPPATOIO DI PIAN DELLE FORNACI, GESTIONE SPERIMENTALE DI SIGERICO SPA

News inserita il 04-07-2024 - Attualità Siena

Fino al 31 luglio 2025

Il Comune di Siena affida la gestione del galoppatoio di Pian delle Fornaci a Sigerico Spa

Il Comune di Siena ha scelto la società in house Sigerico Spa come gestore del galoppatoio di Pian delle Fornaci. L'affidamento, in via sperimentale, avrà una durata di un anno, dal 1 agosto 2024 al 31 luglio 2025, con possibilità di rinnovo per un ulteriore anno. La decisione è stata presa oggi dalla giunta comunale su proposta dell'assessore all'edilizia sportiva, Lorenzo Loré, per assicurare la continuità delle attività dell’impianto e garantire il prosieguo dei servizi agli utenti.

Secondo quanto riportato nella delibera, Sigerico sarà responsabile di tutti gli adempimenti necessari per la gestione e la manutenzione ordinaria dell’impianto. Questi includono l'apertura, la chiusura e la sorveglianza del galoppatoio durante le attività; la riscossione delle quote d’uso dagli utenti; la gestione delle richieste di utilizzo della pista e dei box; l’allestimento delle piste per le corse o altre manifestazioni; le pulizie giornaliere e periodiche delle aree verdi e dei servizi igienici; i controlli igienici e sanitari; e la manutenzione ordinaria dei box e delle strutture interne.

“Con l’affidamento del galoppatoio a Sigerico – ha dichiarato l’assessore Loré – avviamo un percorso sinergico di utilizzo e valorizzazione delle risorse organizzative, strumentali e finanziarie per garantire la continuità del servizio nel Comune di Siena. Un servizio importante in questo territorio dove la cura dei cavalli e delle attività ippiche hanno una rilevanza particolare per le tradizioni storiche che legano questa città al mondo dei cavalli. La modalità di gestione temporanea consentirà inoltre al Comune di approfondire gli aspetti economici dell’affidamento per valutare, in futuro, altre forme di gestione”.

Il contratto di gestione stabilisce anche le tariffe che Sigerico dovrà applicare per l’uso del galoppatoio. La quota per i galoppi è fissata a dieci euro, così come quella per l’utilizzo giornaliero del box; la quota mensile per box ammonta a centocinquanta euro, mentre la tariffa mensile per box adibito a selleria è di cento euro. La cura e la pulizia dei box, oltre alla rimozione dello stallatico, rimangono a carico dei proprietari dei cavalli.

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv