FURTO IN ABITAZIONE A SIENA, STRANIERO DENUNCIATO DAI CARABINIERI

News inserita il 16-11-2022 - Cronaca Siena

Per il 20enne è stata anche avviata la procedura amministrativa per la sua espulsione dal territorio nazionale

carabinieri siena

A Siena, i Carabinieri del locale Comando di Compagnia  hanno denunciato a piede libero un cittadino straniero, 20enne, poiché indiziato di aver commesso un furto in abitazione in città.

I Carabinieri sono intervenuti nel primo pomeriggio del 14 novembre, a seguito dalla richiesta di aiuto del proprietario di un appartamento a Siena, che aveva sorpreso un uomo intento a rovistare all’interno della propria camera da letto.

Il ladro aveva approfittato di una finestra della camera lasciata aperta e si era introdotto all’interno dell’abitazione. Il proprietario di casa, presente all’interno e richiamato dai rumori provenienti dalla camera, si è avvicinato e si è trovato di fronte il malvivente. L'uomo è fuggito ma è intervenuta subito una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Siena, trovatasi in quel momento a transitare nei pressi dell’abitazione.

I Carabinieri hanno notato il ladro che si allontanava velocemente dall’abitazione e si sono lanciati immediatamente sulle sue tracce. Ne è nato un inseguimento a piedi che è terminato poco dopo, quando il giovane straniero è stato bloccato definitivamente dai militari. Nella disponibilità del fermato è stato rinvenuto del denaro che aveva sottratto poco prima nell’abitazione e che è stato immediatamente restituito al proprietario.

Lo straniero è stato condotto presso il Comando dell’Arma di Siena, per l’attività di polizia giudiziaria conseguente, venendo denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena e, a seguito di successivi accertamenti, risultando irregolarmente presente sul territorio nazionale, è stata avviata la procedura amministrativa per la sua espulsione dal territorio nazionale. 

È doveroso rilevare che gli indagati sono, allo stato, solamente indiziati di delitto e che la loro posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo l’emissione di una sentenza passata in giudicato, in ossequio al principio costituzionale di presunzione di innocenza.

 

Galleria Fotografica

Web tv