SIENA NOTIZIE NEWS

"FESTE IN SICUREZZA, CONFIDIAMO NEL SENSO CIVICO DEI SENESI"

News inserita il 21-12-2021 - Attualità

L’appello delle istituzioni cittadine: “Vaccinazioni e comportamenti adeguati contro la recrudescenza del Covid per ripartire prima possibile”

“Feste in sicurezza per un 2022 che faccia ritrovare le nostre libertà”. E’ questo il messaggio che, in vista delle Festività Natalizie, arriva dal Comune di Siena e dalle altre istituzioni sanitarie della città dopo gli ultimi dati relativi al Coronavirus, che hanno purtroppo evidenziato, anche nel territorio senese, una recrudescenza dei contagi e dei ricoveri.

“Siena ha dimostrato – spiega il sindaco di Siena Luigi De Mossi – un grande senso civico in questi lunghi mesi di pandemia e sono sicuro che i cittadini e anche i turisti che hanno scelto e sceglieranno la nostra città in questi giorni di festività continueranno a rispettare le norme e le regole per tutelare la salute di tutti. La situazione rispetto ad un anno fa, ovviamente grazie ai vaccini, ci fa ben sperare per il futuro, credo che con prudenza e rispettando tutte le normative, le amministrazioni debbano essere anche propositive per il futuro e guardare in avanti con fiducia. Utilizzare la mascherina, evitare gli assembramenti, utilizzare il green pass, semplici regole che ci aiuteranno ad uscire prima da questa situazione. In generale spero poi che la campagna di vaccinazioni vada avanti celermente in modo che una sempre maggiore fetta di popolazione sia coperta totalmente dal virus e dai suoi devastanti effetti. Chiedo anche che ci siano comportamenti adeguati negli spazi privati, evitando forme di assembramento e comunque utilizzando il buon senso per tutelare la salute di tutti”.

“Sono poi fiducioso – prosegue il sindaco di Siena - nell’operato delle istituzioni sanitarie, che sono state un punto di riferimento importantissimo fin dall’inizio di questa pandemia e alle quali la città ha conferito il proprio tributo con il Mangia dello scorso anno. Solo tutti insieme usciremo da questa situazione, è una battaglia che non possiamo combattere come singoli e possiamo vincere solo come comunità. Proprio alcuni giorni fa ho avuto modo di interloquire nuovamente con il presidente di Tls Fabrizio Landi e mi ha assicurato che la sperimentazione di monoclonali ‘made in Siena’ sta facendo altri passi in avanti. Per quanto riguarda il Comune di Siena non pensiamo a ordinanze come quella adottata per il ‘Mercato nel Campo’, a meno di una ulteriore recrudescenza. Ci adegueremo naturalmente alle direttive che arriveranno dal governo centrale e dalla cabina di regia il prossimo 23 dicembre, anche se poi restiamo, come amministrazione comunale, punto di riferimento per cittadini e famiglie”.

“E’ importante - spiega l’assessore alla sanità Francesca Appolloni – richiamare nuovamente all’attenzione della popolazione la consapevolezza che la campagna di vaccinazione e, allo stesso tempo, il rispetto delle regole sull’utilizzo dei dispositivi di protezione ci hanno permesso di contenere un aumento esponenziale dei contagi e, dunque, dei ricoveri gravi. Attualmente si registra un incremento, probabilmente dovuto alla maggior diffusività della variante omicron, ma sono certa che questi due anni dallo scoppio della pandemia hanno visto crescere anche le competenze del personale sanitario. Come amministrazione comunale siamo a disposizione sia dell’ospedale Santa Maria alle Scotte che della Ausl Toscana Sud Est per tutte le attività di formazione ed informazione utili alla cittadinanza. Come ha sottolineato il sindaco Luigi De Mossi, confido che la comunità senese sappia ancora una volta rispondere con grande senso civico, sia nel pubblico che nel privato”.

"I ricoveri sono aumentati nell'ultimo mese e, in particolare, sono aumentati i ricoveri in terapia intensiva – spiega il direttore generale dell’Aou Senese, professor Antonio Barretta - Dobbiamo augurarci che non continuino ad aumentare e, per questo, è necessario osservare i comportamenti virtuosi che già conosciamo e cioè vaccinazioni, per proteggere noi stessi e gli altri, e misure di contenimento per prevenire i contagi quali distanziamento, uso della mascherina, disinfezione delle mani, massima attenzione in caso di sintomi influenzali. E’ inoltre importante continuare a mantenere in sicurezza l'ospedale, non solo perché è l'ospedale di riferimento della città di Siena e del territorio, ma anche perché un aumento dei ricoveri per Covid inevitabilmente assorbe risorse professionali e tecnologiche, distogliendole da altre attività e ciò si ripercuote su tutta l'organizzazione sanitaria”.

“Abbiamo puntato molto sulla ripartenza – prosegue Barretta - e, per questo, dobbiamo fare di tutto per non dover nuovamente ridurre alcune attività che sono invece riprese dopo i giorni più bui della pandemia. Dobbiamo sicuramente imparare a convivere ancora con questo virus e, per fare questo, dobbiamo avere dei comportamenti intelligenti, collaborativi e orientati al reciproco aiuto e sostegno perché tutelare la salute anche di una sola persona può voler dire contribuire a mettere in sicurezza quella dell'intera collettività".

“I dati registrati nelle ultime settimane a nel capoluogo e in provincia di Siena – commenta il direttore generale della Asl Toscana Sud Est Antonio D’Urso - così come in generale in tutto il territorio dell’Asl Toscana sud est, testimoniano una ripresa dei casi positivi. I riflessi sulla situazione ospedaliera sono molto più contenuti rispetto allo scorso anno, grazie in particolare agli effetti della campagna di vaccinazione che abbiamo condotto con grande impegno in ormai quasi dodici mesi, ma questo non significa che possiamo abbassare il livello di attenzione. Solo continuando a mantenere le protezioni personali ed evitando il più possibile le situazioni di assembramento, anche in questo periodo festivo, potremo contenere la diffusione del virus e favorire il ritorno graduale alla vita normale, senza restrizioni, come tutti auspichiamo”.

I dati

Santa Maria alle Scotte - Ricoverati e nuovi casi dal 1 ottobre 2021 al 20/12/2021

La media quotidiana è di 27,81 ricoverati al policlinico Santa Maria alle Scotte. Una forte crescita è stata registrata a partire dal mese di novembre, dove si è passati da circa 20 ricoverati ad avere, sempre in media, 30 degenti al giorno in area Covid, distribuiti tra bassa, media ed alta intensità di cura. Di questi, mediamente 10,38 risultano vaccinati e 17,43 non vaccinati (37% vaccinati e 63% non vaccinati). Dal 1/10/2021 ad oggi sono stati registrati complessivamente 173 i nuovi ricoveri e 130 le dimissioni. 27 il totale dei decessi in questo lasso di tempo.

Secondo i report giornalieri della Regione Toscana, nel periodo specificato sono stati 2950 i nuovi casi registrati a Siena e provincia, con un media giornaliera di 36,42 nuovi contagi. In totale sono stati 1472 i positivi nell’area senese, 772 all’Alta Valdelsa e 706 all’Amiata, Valdorcia e Valdichiana senese. Dei 2950 nuovi casi registrati, il maggior numero, 784, sono nella fascia 0-19 anni, 720 nella fascia 35-49 anni, 512 nella fascia 50-64 anni, 446 nella fascia 19-34 anni, 322 per cittadini tra i 65 e i 79 anni di età e, infine, 116 i contagi tra gli over 80. La maggioranza dei nuovi casi risultano essere soprattutto paucisintomatici, 1708, o asintomatici, 1022.

Asl Toscana Sud Est: trend degli ultimi 30 giorni

Contagi da Covid. In provincia sono stati registrati 1.359 casi; nel comune di Siena 351 casi (113 nell’ultima settimana). Nello stesso periodo 2020 (21 novembre-20 dicembre) in provincia di Siena 834 casi, nel comune di Siena 233 (57 nell’ultima settimana).

Tamponi. Negli ultimi trenta giorni in provincia sono stati effettuati 24.205 tamponi e 53.651 test rapidi; nel comune di Siena 6.885 tamponi e 12.702 test rapidi. Nello stesso periodo 2020 (21 novembre-20 dicembre) in provincia 23.155 tamponi e 5.876 test rapidi; nel comune di Siena 5.935 tamponi e 1.343 test rapidi.

Positivi. Nel comune di Siena attualmente i positivi sono 271 (di cui 210 in isolamento domiciliare), i contatti stretti in quarantena sono oltre duemila.

Vaccinazioni Gli over 12 con vaccinazione completa sono l’88%, dato omogeneo per il comune di Siena e per la provincia. A Siena gli ultrasettantenni sono al 92,5%. La terza dose è attualmente al 37% nel comune di Siena, circa quattro punti percentuali più della provincia, in forte e costante rialzo.

Camper vaccinale Gli ultimi tre appuntamenti nel centro storico di Siena hanno fatto registrare un’adesione record: 173 dosi il 5 dicembre per il Mercato nel Campo, 121 dosi il 12 dicembre al Villaggio di Natale, 135 dosi per la Fiera di Santa Lucia.

 

Galleria Fotografica

Web tv