SIENA NOTIZIE NEWS

FERROVIE: SIENA FIRENZE, L'AMMODERNAMENTO CHE NON ARRIVA MAI

News inserita il 12-09-2018

La linea ferroviaria per Empoli e Firenze è presa d'assalto dai turisti che vogliono visitare Siena, nell'attesa vana che arrivi il raddoppio nel tratto empolese.

L'antica Strada Ferrata Centrale Toscana ne ha viste di cose da quando il Granduca la inaugurò nel 1849, il 14 ottobre, sono passati 169 anni e di treni e viaggiatori la linea ne ha visiti passare, ponendosi come la linea ferroviaria principale che collega Siena al Valdarno, mettendo in comunicazione Siena con Firenze e Pisa, le tre città preferito dal turismo internazionale in Toscana.
Questa sua caratteristica porta un notevole traffico di passeggeri che aggiunto al traffico pendolare la fa essere una della linee più trafficate della regione. Da anni proprio per rendere il viaggio più funzionale e più agevole, si parla del raddoppio e di elettrificazione. Per adesso il doppio binario va da Poggibonsi a Granaiolo, ma da qualche mese il CIPE ha stanziato i fondi necessari per far arrivare i due binari a Empoli. Per adesso non si hanno notizie dei lavori, nemmeno di previsioni o stime di quando questi potrebbero iniziare, penalizzando notevolmente i collegamento tra la città del Palio e il capoluogo regionale.
Per quanto riguarda il tratto Poggibonsi Siena il raddoppio è molto oneroso e si dovrebbero effettuare importanti lavori per rendere la linea competitiva, un progetto di cui si parla da quaranta anni ma che probabilmente non vedrà mai la luce.
L'altro intervento atteso è l'elettrificazione che permetterebbe di utilizzare moderni convogli elettrici al posto delle vecchie e ansimanti automotrici a nafta rendendo più veloci e soprattutto più confortevoli i viaggi, spesso resi complicati dalle valige ingombranti delle decine di turisti che soprattutto nella fascia oraria del mattino e in quello della sera usano il treno per spostarsi da e per Firenze e Pisa.
La linea ha bisogno di un intervento di ammodernamento che le permetta di mantenersi al passo con i tempi e con le sempre maggiori esigenze di traffico, turisti e pendolari la ritengono il mezzo ideale per raggiungere Siena evitando lo stress degli ingorghi e della ricerca di u parcheggio vicino al centro.
Una ferrovia che per avere 169 anni li porta benissimo, ha solo bisogno che quei progetti di cui si parla da quaranta anni, vedano la luce.

Filippo Landi

 

Galleria Fotografica

Web tv