SIENA NOTIZIE NEWS

EVADE IL FISCO, SANZIONATO COMMERCIANTE DI COMBUSTIBILI IN VALDELSA

News inserita il 07-01-2020 - Cronaca

Si confermano, ancora una volta, alti l'attenzione e l'impegno profusi dalle fiamme gialle senesi presso gli impianti di produzione e stoccaggio di prodotti soggetti ad accise (distributori stradali di carburanti, depositi commerciali, distributori di prodotti energetici).

Tali attività ispettive, orientate prioritariamente alla verifica del rispetto delle normative fiscali (imposte dirette, iva, accise), sono rivolte altresì all'accertamento della sussistenza delle condizioni di erogazione dei servizi di pubblica utilità (tariffe, qualità del servizio, sicurezza), producendo vantaggi e miglioramenti nei servizi erogati ai clienti e ai consumatori finali, oltre che interventi sanzionatori nei casi di irregolarità e inadempienze degli operatori.

Nei giorni appena trascorsi è stato effettuato un controllo in materia di accise, nei confronti di un commerciante di prodotti energetici della Val d'Elsa.

L'esercente rifornisce di combustibili per l'autotrazione e per il riscaldamento, tra cui anche bombole di g.p.l., sia distributori locali che famiglie e privati.

Le prefate attività, consistite tra l'altro nel riscontro tra le giacenze di magazzino rilevate in fase di accesso e le giacenze contabili desunte dalla documentazione ufficiale acquisita dai militari presso l'impianto, hanno evidenziato, oltre a diverse irregolarità formali sulla tenuta della contabilità, come il commerciante abbia venduto oltre 400 bombole g.p.l. di diversa capacità, omettendo il rilascio della relativa documentazione fiscale. È stata anche riscontrata la presenza nell'impianto di un'eccedenza di oltre 8.000 litri di gasolio da autotrazione rispetto a quanto indicato negli appositi registri. La fattispecie è tipica di un sistema di evasione fiscale che consiste nell'acquisto di prodotto senza certificazione fiscale, al fine di poterlo rivendere "a nero" occultando al Fisco la transazione.

Le irregolarità riscontrate sono state segnalate ai competenti Uffici Finanziari per le previste sanzioni in materia di Iva e di omesso pagamento dell'Accisa.

Il comparto delle accise - le imposte sui prodotti energetici e sui prodotti alcoolici - costituisce uno dei settori istituzionali prioritari nel contrasto all'evasione ed alle frodi fiscali per la Guardia di Finanza che, quale polizia economico-finanziaria, opera costantemente al fine di garantire il recupero delle imposte sottratte a tassazione e per tutelare le imprese che operano nel pieno rispetto della legalità.

La Guardia di finanza opera al servizio della collettività in tutti i settori della legalità e della sicurezza, sia economica, sia materiale.  Grazie alle proprie peculiari competenze multidisciplinari, il Corpo delle Fiamme Gialle riesce ad affrontare ogni attività ispettiva, sotto tutti i profili normativi, indirizzando la propria azione alla prevenzione e repressione di tutti gli illeciti, penali e amministrativi, non soltanto di natura economico-finanziaria e alla salvaguardia della incolumità dei cittadini.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv