SIENA NOTIZIE NEWS

EMMA VILLAS LOTTA CON FORZA MA VINCE LA LUBE 3-1

News inserita il 15-11-2018

Siena ci prova e fa suo anche un set all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche; ad esultare è alla fine la squadra di casa che si aggiudica la sfida valevole come anticipo della nona giornata del campionato di Superlega

Cucine Lube Civitanova Marche – Emma Villas Siena 3-1 (32-30, 25-15, 20-25, 25-18)

CUCINE LUBE CIVITANOVA MARCHE: Sokolov 9, D’Hulst, Marchisio (L), Juantorena 24, Massari, Stankovic, Diamantini 2, Leal 14, Sander, Cantagalli, Cester 5, Simon 15, Bruno Rezende 4, Balaso (L). Coach: Medei.

EMMA VILLAS SIENA: Giraudo, Cortesia, Spadavecchia 1, Marouf 1, Giovi (L), Gladyr 11, Vedovotto, Mattei 2, Caldelli (L), Ishikawa 13, Fedrizzi, Johansen, Maruotti 9, Hernandez 17. Coach: Cichello.

Arbitri: Marco Zavater, Bruno Frapiccini.

NOTE. Percentuale in attacco: Civitanova Marche 55%, Siena 48%. Positività in ricezione: Civitanova Marche 46%, Siena 41%. Ace: Civitanova Marche 8, Siena 3. Errori in battuta: Civitanova Marche 19, Siena 18. Muri punto: Civitanova Marche 8, Siena 3. Durata del match: 1 ora e 55 minuti (38’, 25’, 28’, 24’).

Video Check: richiesto nel primo set da Siena sul 16-14, da Civitanova Marche sul 17-14 e dall’arbitro sul 29-28; richiesto nel secondo set da Civitanova Marche sull’11-8; richiesto nel terzo set da Siena sul 17-20 (decisione cambiata) e da Civitanova Marche sul 17-20 e sul 19-22; richiesto da Siena sull’11-8.

Spettatori: 2.916. Incasso: 24.680 euro.

Mvp: Juantorena.

Siena ci prova e fa suo anche un set all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche ma ad esultare è alla fine la Lube che vince 3-1 e che si aggiudica la sfida valevole come anticipo della nona giornata del campionato di Superlega. I marchigiani vincono un lottatissimo primo set terminato ai vantaggi 32-30, poi dilagano nel secondo che si chiude sul 25-15. La Emma Villas però reagisce nel terzo, vinto dai senesi 20-25. La Lube inserisce di nuovo le marce alte e chiude il quarto set sul 25-18 vincendo l’incontro.

Primo set - La Lube è in campo con Bruninho al palleggio e Sokolov opposto, Juantorena e Leal schiacciatori, Cester e Stankovic al centro, Balaso libero. Siena risponde con Marouf e Hernandez sulla diagonale palleggiatore-opposto, Ishikawa e Maruotti in banda, Spadavecchia e Gladyr centrali, Giovi in seconda linea a difendere.

Siena parte bene, con un 3-1 di parziale in proprio favore e con un muro-punto di Maruotti. La Lube impatta con due punti di Juantorena e poi passa avanti con una bella schiacciata di Simon. Poco dopo è il momento di Jurij Gladyr: l’ucraino di Siena finalizza una veloce ben orchestrata con Marouf e poi mette a segno il suo primo muro-punto della sfida. La Lube accelera: Sokolov prende proprio l’incrocio delle righe e Simon spara un ace con potenza straordinaria e precisione massima: è il 10-6. Cester va a segno senza incontrare grandi difficoltà mentre è di Leal il punto del 13-9. Siena va a segno nel cambiopalla con una pipe vincente di Maruotti (13-10). Bruninho realizza un altro ace. Spadavecchia chiude un’azione lunghissima riuscendo a schiacciare a terra il pallone e poco dopo si fa apprezzare anche Yuki Ishikawa. Ma la Lube mantiene alcune lunghezze di vantaggio e in questo frangente trova punti e giocate da Leal, ben servito da Bruninho. Simon mette giù un altro pallone (21-18) mentre Juantorena comincia a mostrare la sua classe. Le bande senesi producono, con Ishikawa e Maruotti che sembrano ispirati in questo primo set all’Eurosuole Forum. La buona battuta di Hernandez porta alla murata subita da Leal. Siena è lì ad un passo: Ishikawa schiaccia per il 23-22. Leal dà il set point ai suoi; il primo è annullato da Maruotti, il secondo da Hernandez che mette a segno il 24-24. L’invasione di Leal dà il primo set point a Siena, che Juantorena è bravo a cancellare. Si continua sulla parità sul 26-26. Altra palla set per Siena ma ci pensa nuovamente Juantorena (27-27). Si prosegue ai vantaggi: Simon mette le mani al posto giusto sulla schiacciata di Maruotti ma poi l’azzurro della Emma Villas si riscatta con una eccellente ricezione che porta al punto di Gladyr. E’ però la Lube ad esultare alla fine del primo set grazie ai punti di Sokolov e di Leal: 32-30.

Sono stati 8 i punti di Juantorena nel primo parziale (70% in attacco per lui), 7 quelli di Simon, 6 di Leal. Per Siena 6 punti di Maruotti, 5 di Gladyr, 4 di Ishikawa. Il primo parziale è durato 38 minuti.

Secondo set - Leal e Simon mostrano altri grandi colpi. Gli risponde Hernandez, che sta alzando le sue percentuali rispetto al primo set. E poi i centrali: realizza Cester, gli fa comunque eco Gladyr. Bruno trova tante soluzioni in attacco, poi Juantorena si fa apprezzare pure per una murata su Ishikawa che comunque poco prima aveva finalizzato due ottimi attacchi. E’ ancora Juantorena a tirar fuori dal cilindro un’altra giocata da campione con l’ace che vale il 17-12, +5 per la Lube. Ancora punto della Lube a muro (saranno 3 per i padroni di casa in questo set): questa volta Simon blocca Hernandez. Un black out senese consente alla Lube di toccare anche il +8 sul 21-13. Il secondo set si chiude sul 25-15. Il secondo set si chiude in 25 minuti. Juantorena è stato il mattatore di questo set con altri 6 punti a segno.  

Terzo set - La Emma Villas non molla e parte con le marce alte in avvio di terzo parziale. Ishikawa si conferma uno dei migliori tra i biancoblu in questa serata ed è lui a guidare i compagni nel break che consente agli ospiti di portarsi sul +2 (10-12). La Lube si appoggia molto su Juantorena e su Sokolov mentre Ishikawa continua ad essere ispiratissimo e schiaccia in bello stile il punto del +3 Siena (13-16). La Lube è piuttosto fallosa in questo set, l’errore di Simon dai nove metri porta il risultato sul 19-22. Sbaglia anche Leal da posto 4 e quando Gladyr mura Sokolov è Siena ad avere più di una palla set (19-24). Hernandez trova lo spazio in mezzo al muro locale e riesce a schiacciare il punto che fa vincere a Siena il terzo set (20-25). Ben 7 i punti in questo frangente per Fernando Hernandez, che ha attaccato con il 64%.

Quarto set - C’è Andrea Mattei adesso in campo per Siena. Juantorena schiaccia in diagonale ed è il punto che chiude il parziale di 3-0 con cui si apre il quarto set. Siena risponde con un ace di Ishikawa e con Hernandez che continua ad andare a segno. Bruno è bravo a muro quando blocca l’attacco dello schiacciatore nipponico di Siena (9-6). Marouf va a cercare ancora Hernandez che adesso è completamente “on fire”. La Lube mantiene tuttavia i tre punti di vantaggio con l’ennesimo attacco vincente dello schiacciatore della Nazionale italiana Juantorena. Che poi prova a spaccare questo quarto set: realizza un ace con una battuta sulla quale Ishikawa non riesce ad arrivare e poco dopo attacca in pipe.

Il vantaggio si amplia con l’ace opera in questo caso di Simon (14-9). Ancora Simon protagonista nelle azioni seguenti, così come Juantorena che in pipe realizza il 21-16. Ancora Juantorena e poi Diamantini avvicinano la Lube alla conquista del quarto set, la gara viene chiusa da Leal.

 

Galleria Fotografica

Web tv