SIENA NOTIZIE NEWS

EMERGENZA SFRATTI, A SIENA SI RISCHIANO 15 ESECUZIONI FORZATE AL MESE

News inserita il 20-01-2022 - Attualità

In Toscana oltre 150mila famiglie alle prese con la precarietà abitativa

In Toscana si stima che siano oltre 150mila le famiglie alle prese con la precarietà abitativa, di cui 5mila rischiano di trovarsi, a partire dalle prossime settimane, le forze dell'ordine, con l'ufficiale giudiziario, alle porte. Solo a Firenze, nel prossimo semestre, si rischiano oltre 70 esecuzioni forzate al mese, 30 a Pisa così come a Lucca, 40 a Livorno, 20 a Prato, a Pistoia e Arezzo, 15 a Siena e altrettante a Massa-Carrara e Grosseto. Lo rendono noto Cgil e Sunia della Toscana. Maurizio Brotini e Simone Porzio della Cgil Toscana insieme a Laura Grandi del Sunia Toscana sottolineano, in una nota, che "nel periodo di blocco degli sfratti poco o niente è stato messo in atto dalle Amministrazioni comunali per cercare di approntare e governare un piano, per garantire in tempo il passaggio da 'casa a casa' di migliaia di famiglie toscane sempre più in crisi in termini di capacità reddituale, di conservazione del posto di lavoro oltreché sanitaria". Sunia e Cgil "ribadiscono la necessità di coordinare tutti i soggetti che a livello locale si ritroveranno coinvolti nella gestione dell'emergenza sfratti (prefetture, uffici giudiziari, Comuni, aziende di gestione delle case popolari, organizzazioni sindacali degli inquilini, della proprietà e dei lavoratori) per evitare l'ulteriore aggravamento del 'tracollo sociale' che un mancato passaggio da casa a casa potrebbe provocare".

 

Galleria Fotografica

Web tv