SIENA NOTIZIE NEWS

EDUCAZIONE FINANZIARIA: DIVERSIFICARE, CONFRONTARE E MONITORARE

News inserita il 11-11-2018 - Attualità - Rubrica Educazione Finanziaria

Investire è un processo senza età che dovrebbe accompagnarci lungo la nostra vita

Investire è un processo senza età che dovrebbe accompagnarci lungo la nostra vita. Chiunque può avere disponibilità economiche da poter riservare a investimenti di carattere finanziario ed è, quindi, importante avere familiarità con determinati concetti. Puoi partire facendo una semplice analisi del tuo bilancio personale o familiare: le entrate potrebbero essere maggiori delle spese periodiche liberando risorse da destinare a risparmio e, sulla base dei tuoi obiettivi, all’investimento. Anche la tua ricchezza netta esistente potrebbe essere reinvestita per raggiungere specifici obiettivi.
Il tuo obiettivo potrebbe essere, ad esempio, accumulare un determinato capitale nell’arco di vari anni; intraprendere un progetto più mirato che prevede un esborso in un prossimo futuro già prefissato o meno; una pensione integrativa, più semplicemente, mantenere il potere d’acquisto di una somma già esistente. Ricordati, infatti che se c’è inflazione o se i prezzi dei beni che normalmente acquisti aumentano nel tempo, la tua capacità di spesa diminuisce. In caso di inflazione, quindi, i soldi lasciati sotto il materasso perdono valore. Nelle proprie decisioni di investimento, uno degli obiettivi da raggiungere è la possibilità di mantenere o auspicabilmente aumentare la capacità di acquisto del denaro nel tempo.

Investire necessita di conoscere quali sono gli strumenti più adatti ai tuoi obiettivi. Ne esistono di diversi tipi: azioni, obbligazioni, fondi comuni, prodotti di investimento assicurativi (quali ad esempio le polizze rivalutabili, le polizze c.d. linked e quelle di capitalizzazione ecc.). Ognuno ha le proprie caratteristiche.
È quindi fondamentale capire in cosa e come stai investendo; raccogliere ogni altra informazione utile per una migliore comprensione e, nel caso ciò non risulti sufficiente, rivolgerti a chi ti può dare validi consigli in base alla sua esperienza e professionalità.

Senza dimenticare un’altra regola aurea in finanza: DIVERSIFICARE. Ciò significa non concentrare tutti i soldi su un unico strumento, ovvero scegliere investimenti diversi tra loro (ad esempio, per tipologia, emittente, settore, scadenza, area geografica, ecc.). La diversificazione ti permette di ridurre il rischio complessivo del tuo portafoglio di investimenti.

Altro passo importante: CONFRONTARE. Bisogna valutare e comparare sia le caratteristiche degli strumenti - quali, ad esempio, la durata dell'investimento, la facilità di disinvestimento, la trasparenza delle condizioni e dei relativi costi, la negoziabilità/liquidabilità presso mercati regolamentati - sia quelle degli emittenti degli strumenti - quali la solidità finanziaria, la situazione patrimoniale e reddituale.

E una volta effettuato l'investimento, non puoi certo dimenticartene: occorre MONITORARE l'andamento e, se necessario, essere pronto a rivedere le tue strategie. Considera questo terzo passo come costruire il tetto della tua casa, farlo con meno cura potrebbe ridurre sensibilmente l’efficacia dei primi due.

Da quanto tempo non fai un “tagliando” dei tuoi risparmi?
Lo fai da solo o ti confronti con un operatore esperto e qualificato? Che si intende per qualificato? Hai mai sentito parlare di O.C.F?
Sii curioso, fai una piccola ricerca.

Michele Calabrò
Iscritto Albo Consulenti Finanziari con Delibera 13371 del 04/12/2001
Certficato UNI ISO 22222
www.michelecalabro.widiba.it

 

 

Galleria Fotografica

Web tv