DILETTANTI PER CASO: CAMPIONCINI SU DUE RUOTE

News inserita il 09-06-2016 - Sport Siena - Rubrica Dilettanti per caso

Si sono svolti i campionati regionali Cross-Country, con due piccoli senesi sugli scudi.

Amici di Oksiena, bentornati sulle pagine di “Dilettanti per caso”, la rubrica che si occupa degli infiniti spunti forniti dal vasto mondo dello sport dilettantistico provinciale. Se nelle ultime settimane ci siamo concentrati sul calcio senese, con i campionati provinciali di categoria che si stavano involando verso la conclusione,  per poi passare al baseball tornato a splendere dopo tanti anni a Castellina, oggi cambiamo nuovamente sport e montiamo in sella ad una comoda Mountain Bike. Partiamo?

CAMPIONE TOSCANO MTB Si sono svolti, lo scorso 2 giugno, i Campionati regionali 2016 di Cross-Country, particolare disciplina sportiva riguardante la MTB che ha visto un intenso sviluppo negli ultimi anni, tanto da essere inserita nel programma standard delle periodiche Olimpiadi estive. La manifestazione, organizzata dalla piccola società senese “Team Siena Bike” nella stupenda cornice del bosco di Geggiano, ha richiamato nella piccola località senese circa un centinaio di atleti provenienti da tutta la Toscana, che si sono battuti per il titolo di campione regionale nelle categorie Esordienti, Allievi, Disabili intellettivi e Amatori.

IL PERSONAGGI DELLA SETTIMANA A difendere l’onore della città del Palio ci hanno pensato i giovani Elisabetta Tancini, atleta Team Siena Bike, con il suo primo posto e titolo di campionessa regionale nella categoria Esordienti Femminile, e Stefano Panti, del Ciclo Club Quota Mille di Cortona, campioncino nella categoria Junior-Sport. Complimenti ad entrambi!

UN GIORNO DI FESTA Al di là dei singoli piazzamenti dei piccoli atleti, comunque importanti, l’elogio va naturalmente all’impegno profuso da tutti i volontari impegnati per la buona riuscita della manifestazione. Il dilettantismo, specialmente per quel che riguarda sport considerati minori dalla tradizione italiana ma sempre di più in rapido sviluppo, deve a loro la sua sopravvivenza. Lo sport deve essere prima di tutto una festa, e persone che si spendono gratuitamente questo obiettivo ce lo ricordano continuamente. Alla prossima!

Andrea Coscetti

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv