SIXUNDERGROUND

DIETRO LE QUINTE DELL’ACTION MOVIE 6 UNDERGROUND

News inserita il 10-09-2018 - Oksiena

Il nuovo progetto cinematografico di Michael Bay che ha scosso il centro storico di Siena

Lo scorso sabato sono terminate a Siena le riprese della pellicola d’azione ad alto budget “Six Underground”, che verrà distribuita sulla piattaforma streaming Netflix. Il film, diretto dal regista e produttore statunitense Michael Bay (Pearl Harbor/Armageddon/Transformers), ha incuriosito i senesi con la messa in scena di inseguimenti di macchine, sparatorie ed esplosioni spettacolari nel reticolo delle vie del centro storico, lasciando dietro di sé una certa dose di fascino mischiata a qualche polemica. Ma cosa si sa di questo nuovo progetto cinematografico prodotto da Skydance e Netflix? Non molto. Le uniche certezze, confermate dal sito ufficiale del regista https://www.michaelbay.com/, sembrano essere la presenza nel cast di Ryan Reynolds (Lanterna Verde/Ricatto d’amore) e l’identità degli autori che hanno riportato su carta l’idea originale del film, i due sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick, che hanno già collaborato insieme a Zombieland e alla serie di Deadpool. Inoltre è veritiera la lunga lista, che sta circolando in rete, di attori e attrici che prenderanno parte alle riprese; Mélanie Laurent (Bastardi senza gloria/By the sea), Manuel Garcia-Rulfo (Assassinio sull’Orient Express/Widows-Eredità criminale), Dave Franco (Nerve/Warm Bodies), Adria Arjona (Pacific Rim - La Rivolta), Corey Hawkins (Iron Man 3/Kong: Skull Island) e Ben Hardy (X Men: Apocalypse/Mary Shelley). I loro account social infatti riportano foto del soggiorno a Firenze e a Siena, durante il quale non hanno resistito a scattare qualche immagine degli incantevoli scorci che caratterizzano il nostro Bel Paese. Lo stesso produttore della pellicola Ian Bryce, in un incontro con il Sindaco di Siena Luigi de Mossi, si è dichiarato affascinato dalla nostra città, a suo dire un eccezionale palcoscenico per film e serie tv, ed entusiasta dell’accoglienza ricevuta dal suo popolo e dall’amministrazione comunale. Six Underground mostrerà Siena nuovamente in tutto il mondo con un importante ritorno d’immagine; il sindaco ha manifestato la volontà di trovare future analoghe occasioni di collaborazione.

Infine riguardo all’ultimo tassello che permette di ricostruire la natura del film, la trama, al momento dovremo accontentarci di quei secondi ad alta velocità e carichi di adrenalina, catturati dalle cineprese e dalla fotocamera del cellulare di qualche curioso, con protagonista quella Alfa verde che è sfrecciata per le nostre piazze e che attenderemo di riconoscere sugli schermi.

Francesca Raffagnino

 

 

Galleria Fotografica

Web tv