SIENA NOTIZIE NEWS

DAVID ROSSI, PRIMO VIA LIBERA ALL'UNANIMITÀ PER LA COMMISSIONE D'INCHIESTA

News inserita il 11-11-2020 - Attualità

Walter Rizzetto: “È stato un percorso abbastanza lungo e abbastanza faticoso ma oggi ritengo che insieme al Parlamento abbiamo scritto una bella pagina di storia su una vicenda che ha evidentemente ancora molto da dire”

“Sono molto soddisfatto sia per Antonella che per Carolina”, (ndr. moglie e figlia di David Rossi, il capo della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena precipitato al suolo dalla finestra del suo ufficio nel 2013 nel bel mezzo di una bufera mediatica, finanziaria e giudiziaria). Sono queste le prime dichiarazioni rilasciate a “Le Iene” di Walter Rizzetto (Fdi), primo firmatario della proposta di istituire una commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte di David Rossi, dopo il primo via libera ufficiale a questa proposta. Oggi infatti le commissioni Giustizia e Finanze della Camera, riunite, hanno votato a favore all'unanimità. “È stato un percorso abbastanza lungo e abbastanza faticoso ma oggi ritengo che insieme al Parlamento abbiamo scritto una bella pagina di storia su una vicenda che ha evidentemente ancora molto da dire. Ricostruiremo i fatti e le cause che portarono alla morte di David Rossi e, mi auguro, le eventuali responsabilità di terzi” – prosegue Rizzetto. La proposta di istituire la commissione d'inchiesta era stata sottoscritta da esponenti di tutti i partiti. L’ultimo passo è ora il voto finale dell’aula della Camera: “Questo passaggio in aula è una formalità, e questo lavoro, drammaticamente interessante procederà nei prossimi mesi, a partire da gennaio 2021”.

A queste parole di Walter Rizzetto seguono quelle di Antonella Tognazzi, vedova di David Rossi, che, in esclusiva, dice: “È una gioia immensa! Non ho mai dubitato dell’impegno di Walter Rizzetto e mi sento di dire che tutto quello che sta arrivando è merito della trasmissione. A questa si sono aggiunte molte persone che hanno creduto in quello che stavamo raccontando. Le persone che ci hanno affiancato, a seguito del vostro lavoro, hanno fatto in modo che tutto si realizzasse”.

Le inchieste di Antonino Monteleone e Marco Occhipinti, dedicate alla vicenda, cercano di far luce sulla morte di David Rossi, e la domanda è sempre la stessa: si è trattato di un suicido, come il caso è stato archiviato dai giudici, o di un omicidio?

 

 

Galleria Fotografica

Web tv