CRETE SENESI ASSOCIATE A "TOSCANA E VELENI", IL SINDACO DI ASCIANO TUONA

News inserita il 15-10-2021 - Asciano

Il primo cittadino Fabrizio Nucci: "rettifica e scuse immediate da Giletti. Non è tollerabile, danno d’immagine per territorio, azienda privata e intera comunità. In caso di silenzio sarò costretto a perseguire le vie legali"

«Quanto accaduto non è tollerabile, il danno d’immagine arrecato al nostro territorio comunale, alle Crete Senesi e all’azienda privata stessa è inaccettabile e per questo ho chiesto una rettifica immediata alla redazione altrimenti sarò costretto a perseguire le vie legali». Così il sindaco di Asciano Fabrizio Nucci in merito alla richiesta di rettifica inviata via pec alla trasmissione de La7 “Non è l’Arena” condotta da Massimo Giletti che nella puntata di mercoledì 13 ottobre ha mandato in onda l’immagine di Baccoleno, nota località nel territorio comunale di Asciano, durante l’approfondimento televisivo intitolato “Toscana e veleni” e avente ad oggetto l’inchiesta sul presunto inquinamento da keu nella valdelsa fiorentina.

«Veder giganteggiare alle spalle del conduttore che parla di inquinamento quella che è un’icona non solo del nostro territorio ma del patrimonio paesaggistico e naturalistico delle Crete Senesi è stato un colpo al cuore e non posso tollerarlo – ribadisce il sindaco Nucci -. Ne va dell’immagine e dell’identità di una intera comunità che ho il privilegio di rappresentare e che ha costruito il proprio essere sui valori di accoglienza e della salvaguardia dell’unicità di paesaggi rinomati nel mondo esattamente come Baccoleno. La necessità di fare informazione non può ignorare la correttezza e la verifica di ciò che viene mandato in onda, il rischio è che si calpesti l’informazione stessa. Mi attendo le scuse ufficiali in trasmissione – conclude il sindaco di Asciano -, il nostro territorio è stato gravemente ferito».

 

 

Galleria Fotografica

Web tv