SIENA NOTIZIE NEWS

COSTANTINO GIUGGIA, SFORTUNATO PROTAGONISTA DEI “RICORDI DI PALIO”

News inserita il 09-11-2020 - Palio

Bella ed emozionante puntata sul fantino sardo, tragicamente scomparso nel 1977

Costantino Giuggia_Ricordi di Palio

È una vicenda sfortunata e struggente quella di Costantino Giuggia, fantino di Piazza tra la seconda metà degli anni Sessanta e la prima del decennio successivo. La storia di un ragazzo che, arrivato a Siena dall’entroterra sardo, si era fatto apprezzare per le proprie qualità a cavallo (in corsa, ma pure come preparatore di barberi) e benvolere per quell’indole di persona squisita, magari un po’ taciturna ma sempre gentile e disponibile con tutti che forse, a posteriori, avrebbe finito per rappresentare un limite alla sua reale consacrazione sul tufo.
Un’esistenza, purtroppo, breve, quella di Morino IV (soprannome datogli nel luglio del 1966 dai dirigenti della Selva, la Contrada che lo fece esordire montando la cavalla Beatrice), che la “macchina del tempo” di Ricordi di Palio bene ha fatto a ripercorrere con una bella puntata realizzata da Michele Fiorini e Roberto Filiani: a raccontare gli anni senesi di Giuggia sono state le testimonianze di Beppe Temperini, legato al fantino di Nuoro da una forte amicizia nata in scuderia e protrattasi fino al momento della sua tragica morte (avvenuta nell’ottobre del 1977), di Paolo e Giancarlo Berni, di Massimo Gasparri, Mario Savelli e, soprattutto, quella bella e commovente di Roberta, la figlia di Costantino.
Intervista dopo intervista, tornano in auge alcuni episodi che hanno fatto la storia del Palio, come la tumultuosa Carriera dell’agosto 1966 nella quale Morino IV vestiva il giubbetto della Torre in groppa a Topolona, nomi come quello di Ercole, cavallo noto per rifiutare le curve della Piazza e che Giuggia, invece, riusciva sistematicamente a far girare durante le batterie, e poi l’ultima grande occasione non colta, quella del 1975 nella Pantera su Lucianella, sfumata per uno scarto della forte purosangue all’ultima curva di San Martino, quando ormai Costantino aveva la vittoria in mano. L’addio del fantino al Palio sarebbe avvenuto dopo l’ultima apparizione, sempre nella Pantera, ad agosto dello stesso anno, lasciandogli non pochi rimpianti per ciò che avrebbe potuto essere, ma mai si era concretizzato.
“Morino IV, storia di un fantino”, puntata corredata come sempre da immagini e filmati d’epoca (alcuni dei quali inediti), è on line collegandosi al seguente indirizzo https://vimeo.com/470830415.


Matteo Tasso

 

 

Galleria Fotografica

Web tv