CORSI: "STRETTO MONITORAGGIO SULLA RISALITA STAZIONE-ANTIPORTO"

News inserita il 30-12-2022 - Attualità Siena

All’interrogazione del Pd ha risposto l’assessore ai lavori pubblici

scale mobili stazione-antiporto

La chiusura della risalita meccanizzata Stazione-Antiporto è stata al centro di un’interrogazione presentata dal Pd e illustrata dal consigliere Giulia Periccioli alla quale ha risposto l’assessore ai lavori pubblici Andrea Corsi quest’oggi in consiglio comunale, 30 dicembre.

Corsi prima di ripercorrere lo stato dell’arte dei lavori effettuati sulla risalita meccanizzata ha ricordato che “le scale mobili sono già state riaperte” spiegando poi che “il percorso è stato chiuso in via precauzionale lo scorso 21 novembre visto che le infiltrazioni dovute alle persistenti piogge coinvolgevano sia le scale mobili che i passaggi pedonali provocando piccoli distacchi di materiale. Nonché a seguito di un sopralluogo sul posto, avvenuto il 25 novembre, è stata accertata la pericolosità e il rischio di caduta di porzioni di controsoffitto e di conseguenza si è scelto, per garantire la sicurezza e la pubblica incolumità, la chiusura dell’intero percorso e di redigere, il 30 novembre, un verbale di somma urgenza per intervenire tempestivamente sulla messa in sicurezza. Atto sottoscritto in base all’articolo 163 del decreto legislativo 50/2016 fra l’amministrazione e un’azienda privata per una prima stima delle sole opere più urgenti da eseguirsi tempestivamente, in modo da eliminare le situazioni di pericolo.

Contestualmente la ditta ha comunicato la sua disponibilità ad intervenire prontamente. Successivamente, con delibera di giunta, n 496 del 5 dicembre 2022, è stato approvato il verbale comprensivo della stima dei costi e il prelevamento delle risorse necessarie dal fondo di riserva. Nell’ottica di accorciare ulteriormente i tempi, il 7 dicembre, è stata indicazione di iniziare l’accantieramento e l’approvvigionamento dei materiali. Il 14 dicembre, invece, si sono conclusi i lavori nel primo tratto dell’Antiporto al centro commerciale mentre il giorno successivo, il 15 dicembre, sono stati conclusi formalmente gli interventi e chiesto la riapertura del tratto completato. Il 23 si sono conclusi quelli del secondo tratto e anche in questo caso chiesto formalmente dal dirigente della direzione manutenzione ambiente verde la riapertura”.

L’assessore ha poi detto che “in relazione alla situazione anche in base allo stato dei luoghi e dei manufatti esistenti, non è possibile escludere a priori che possano ripresentarsi problematiche connesse con infiltrazioni motivo per il quale si è chiesto al gestore uno stretto monitoraggio nel caso di forti e persistenti precipitazioni provvedendo alla chiusura dei tratti che potrebbero risultare interessati”.

Specificando e ribadendo che gli interventi effettuati di cui fa riferimento l’interrogazione “riguardano tematiche diverse connesse con l’emissione di apposito fonogramma dei vigili del fuoco al quale si è potuto dare risposta una volta eseguite le prove di carico e che è stato previsto, nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche, un apposito intervento”.

Il consigliere Giulia Perriccioli si è dichiarata “parzialmente soddisfatta perché l’intervento è stato tempestivo e c’è stata la riapertura”. Sul tema dell’intervento dei vigili del fuoco ha detto che “sarebbe stato opportuno fare un controllo” sottolineando che “è comunque mancata una corretta comunicazione sui lavori fatti considerato anche il suo utilizzo da parte dei cittadini/lavoratori e dei turisti. Mi auguro che nel caso in cui ci dovessero essere altri interventi questo non avvenga più”.

 

Galleria Fotografica

Web tv