SIENA NOTIZIE NEWS

CORSE VERE E SPUNTI INTERESSANTI NEL POMERIGGIO A MONTICIANO

News inserita il 19-04-2022 - Palio

Molti fantini hanno testato i loro cavalli sulla pista del Tamburo.

Le corse di oggi pomeriggio a Monticiano erano molto attese dalle dirigenze e dai contradaioli alla luce di quanto emerso nel sopralluogo dello scorso venerdì e delle polemiche, neppure troppo velate, che ne sono seguite, circa lo stato della pista del Tamburo. C’era pertanto curiosità per capire come i fantini avrebbero interpretato le corse, se con impegno, più o meno serio, o come un semplice atto di presenza. Pur con tutte le cautele del caso, molti fantini hanno voluto testare i loro cavalli e così, le corse sono state decisamente interessanti ed hanno fornito buoni spunti per gli addetti ai lavori. Non è mancata la caduta quotidiana ma, dopo l’ecatombe di Pasquetta, le conseguenze dell’inconveniente sono stati minimi. Assenti, ovviamente, tutti i fantini feriti ieri, (Carboni, Piras, Chiavassa, sostituiti da Fabbri, Putzu e Nieddu) la prima corsa è stata vinta da Elias Mannucci, che ha sostituito un altro infortunato, Andrea Sanna, su Un’altra Te, respingendo gli attacchi di un positivo Tornasol, rallentato nel finale da Enrico Bruschelli, e di Volpino con Antonio Mula. Alessio Migheli e Zarck si sono imposti in percorso di testa nella seconda, lasciandosi alle spalle Elias Mannucci e Rocco Nice, uno dei soggetti più desiderati per il Palio di luglio, sulla cui disputa ancora non c’è l’ufficialità, sebbene tutti i segnali, salvo nuove ed inaspettate recrudescenze dell’epidemia, indurrebbero a pensare ad un’ apertura totale da parte delle autorità preposte, come ha tenuto a precisare il Sindaco De Mossi, presente al Tamburo. Nella terza corsa, la bruciante partenza dalla rincorsa di Tornada con Alessandro Cersosimo, a nulla è servita di fonte alla progressione di Unamore, cavallo che ormai nelle liste di provincia sa leggere e scrivere, ben condotto da Dino Pes. Nella quarta ha preso la testa Zio Rosas, ma la caduta di Michael Putzu alla prima curva in discesa, solo qualche taglio per il fantino, sostituito però nella quinta corsa da Giovanni Atzeni, complice un cedimento del suo soggetto, ha aperto la strada ad Unico Ozierese con Elias Mannucci, superato però di fronte al traguardo da Veranu e Federico Arri, che si sono aggiudicati la corsa. In conclusione di serata, assolo di Antonio Mula sul conosciutissimo Techero, che si è imposto agevolmente tenendo dietro un altro cavallo da tempo chiacchierato, Reo Confesso, con Elias Mannucci.

Davide Donnini

 

 

Galleria Fotografica

Web tv