SIENA NOTIZIE NEWS

 

CON CHI SI SALTA? DUBBI, INCERTEZZE ED INTERROGATIVI A POCHE ORE DALLA TRATTA

News inserita il 28-06-2022 - Palio

Tante le incognite alla vigilia dell'assegnazione.

Con chi si salta? E’ la domanda che, nei giorni precedenti la tratta, i contradaioli meno esperti di cavalli spesso si pongono, nel tentativo di individuare il vero o presunto bombolone di turno. Per questa carriera di Provenzano la risposta a tale quesito è tutt'altro che scontata: le assenze dei tre vincitori, Remorex, Tale e Quale e Rocco Nice, e l’esclusione dopo le previste di Unidos, ha ridotto al minimo il numero dei cavalli esperti di Palio, ed il rischio che, anche una cavalla tanto desiderata dai contradaioli, ma per adesso mai prima al bandierino, come Violenta da Clodia possa essere rispedita a casa dai capitani è molto forte. Con tutti i bomboloni fuori, punte di un ipotetico lotto composto in maggioranza da esordienti, ipotesi questa che, fino a poco tempo fa, nessuno voleva proprio considerare, viste le logiche incognite dopo due anni di fermo, sarebbero soltanto Schietta, “veterana” di Piazza con le sue tre carriere corse ed una vittoria sfiorata per questione di centimetri, ed Una per Tutti, due Palii all’attivo. Va detto, per la verità, che nel folto gruppo dei cavalli che non hanno mai corso il Palio troviamo diversi soggetti con un notevole bagaglio di esperienza tra vari paliotti italiani, palestra senz’altro importante per i soggetti, almeno dal punto di vista della tenuta psicologica, prove di notte e tratta, ed alcuni di essi, spesso chiacchierati ed attentamente visionati dai capitani, avrebbero senza dubbio meritato, già prima del biennio di stop, di esordire. Tra di essi, i più vociferati sono Takatursa, Zio Frac, i due di Pusceddu, Zentile ed Uragano Rosso, Zaminde,la sorella di Sarbana, Vankook, ma non solo. Determinanti come non mai saranno le batterie di domattina per individuare chi, tra i 32 cavalli nuovi ammessi alla tratta dai veterinari, farà parte del lotto dei magnifici dieci che si contenderanno il Palio di Provenzano, un Palio all’insegna dell’incertezza totale, che sarà ancora più bello seguire di prova in prova per vedere la crescita delle accoppiate, il lavoro delle varie stalle e per cercare di individuare, compito stavolta assai arduo, chi potrà portarsi nel proprio museo il bel drappellone di Emma Sergeant.

Davide Donnini - Foto Gianfranco Bernardo

 

 

 

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv