SIENA NOTIZIE NEWS

COLLE VAL D'ELSA VERSO LE ELEZIONI, IL QUADRO COMPLETO

News inserita il 29-03-2019 - Colle

Cinque liste civiche si contendono la poltrona di sindaco, un quadro variegato che fa pensare a un finale al fotofinish

Per una cittadina, Colle val d'Elsa, di poco più di ventimila abitanti ben cinque liste civiche sono attive in queste settimane per contendersi il controllo del palazzo comunale, rendendo la competizione amministrativa decisamente incerta. Di fatto a meno di una vittoria sorprendente e travolgente di una delle liste in gara, la possibilità di un ballottaggio resta l'ipotesi più probabile, anche solo per un semplice calcolo matematico del rapporto tra popolazione votante e numero di liste in campo. La lista civica Su per Colle è la forza politica in carica attualmente, ha presentato come candidato sindaco Lodovico Andreucci, attualmente vice sindaco della giunta Canocchi che punta a riconfermare la propria lista alla guida della città del cristallo per continuare il progetto di rilancio economico sociale e urbanistico intrapreso cinque anni fa. I contendenti sono: Monica Sottili del Movimento 5 Stelle, Colle in comune lista civica guidata da Alessandro Donati con il sostegno del PD, SiAMOcolle di Angela Bargi sostenuta da Lega Forza Italia e Fratelli d'Italia e il movimento civile Io Cambio, non una vera e propria lista civica con un candidato definito, ma un movimento civile senza legami con i partiti tradizionali, nato con lo scopo di fare il bene della città, un esperimento sociale e comunitario prima che politico. Il tema comune a tutti i movimenti politici e alla liste civiche e civili presenti è proprio quello, un rilancio globale della cittadina che sta attraversando una fase di stallo, intervenendo in tutti i settori, dal turismo alle infrastrutture, passando per il sociale e lo sport, senza tralasciare la sicurezza. Il quadro politico decisamente affollato e articolato unito ad un corpo elettorale non così numeroso, rende la possibilità di ballottaggio una situazione molto reale, sarà una sorpresa scoprire quali saranno i contendenti che andranno al secondo turno, perché non c'è una lista predominante sulla carta, quindi la partita è aperta, dove la differenza la fanno le persone. Saranno i colligiani stessi a decidere, scegliendo a chi affidare il futuro della loro cittadina per i prossimi cinque anni, esprimendo un'opinione politica quest'anno davvero determinante.

Filippo Landi

 

 

Galleria Fotografica

Web tv