SIENA NOTIZIE NEWS

CHE ARIA TIRA: MAGGIO MOLTO PIOVOSO IN ATTESA DELL'ESTATE

News inserita il 18-05-2016 - Attualità - Rubrica Che aria tira

A oggi sono caduti su Siena ben 527 mm di pioggia presso la stazione meteo di Vico Alto.

Maggio continua a mostrare instabilità atmosferica con scrosci di pioggia, alternati a fasi soleggiate, che si susseguono sulla nostra provincia, giorno dopo giorno. Colpiti dalla quantità di piogge cadute su alcune aree della provincia (Chianti in primis), ci siamo presi la briga di andare a consultare i nostri dati per un primo sguardo alla pluviometria di questo 2016. L’impressione che fosse un annata molto piovosa trova ampiamente riscontro nei dati sia della città di Siena, sia della nostra provincia. A mercoledì 18 maggio, sono caduti sulla città ben 527 mm di pioggia presso la nostra stazione meteo di Vico Alto. Un dato che preso così singolarmente può dire tutto o niente, ma se confrontato con le medie di Siena raccolte nel passato può dare un idea molto più precisa della situazione in essere. Stando alla media trentennale del Lamma, riferita al periodo 1980/2010 su Siena in questi primi 5 mesi dell’anno dovrebbero cadere 300mm. Appare evidente come il surplus pluviometrico sia elevatissimo con ben 227 mm di pioggia in più caduti, pari ad un +70% circa. Se andiamo ad allargare lo sguardo addirittura rispetto ad una media ultracentenaria ( 1839/2015 ) che vede un totale per Siena tra Gennaio e Maggio di 317.2mm, il surplus pluviometrico è di 186mm, intorno al +60%.

Dal 2000 piove sempre di più

Il valore provvisorio di questo 2016 in sé non è estremo ma fa comunque riflettere. Ciò che più attira la nostra attenzione è che esso faccia seguito ad una serie di annate che dimostrano un deciso aumento della piovosità media annuale su Siena dal 2000 circa.

Ricorderete tutti, specie negli anni ’90, frasi come "nel futuro a causa dei cambiamenti climatici il sud Italia rischierà di diventare un deserto" oppure "piove sempre meno e quando piove lo fa con più intensità". Al momento, queste frasi, risultano smentite dai fatti, almeno per quel che riguarda la nostra città che sta vivendo la fase più piovosa della sua storia, più piovosa anche dei mitici anni 60. Partiamo con il valore medio annuo di Siena nel periodo 1839/2015 che è pari a 800.6mm. Prendiamo adesso il dato medio del periodo 2000/2015 che risulta pari a 867.3mm, ben oltre la media storica. Se prendiamo gli anni dal 2010 in poi, il dato sale ancora: 920.9mm. Valori impressionanti per la nostra città se consideriamo che ad oggi la decade più piovosa risulta essere quella degli anni 60 con 843.5mm.

Un trend, senza precedenti nella storia climatica senese, che dura ormai da oltre una decade e che sembra non voler rallentare. Siamo di fronte a un cambiamento importante a livello climatico? Oppure nei prossimi anni una serie di "annate più secche" riporterà le medie verso valori più normali? Al momento sembra prevalere la prima ipotesi, ma per avvalorare la tesi dovremmo aspettare ancora un bel po’.

Che tempo farà di qui a fine maggio?

Concludiamo con un’ analisi sul tempo previsto nei prossimi giorni, spingendosi fino alla fine del mese. Dopo una perturbazione attesa nella giornata di giovedì 19 maggio, con alta probabilità di acquazzoni e temporali su Siena e provincia, nel fine settimana il tempo tenderà a migliorare. Tornerà il sole tra sabato 21 e domenica 22 con temperature in aumento. Poi lunedì 23 altro break primaverile con rovesci di pioggia e temporali a causa di aria fresca di origine atlantica. Potrebbe essere l’ ultimo squillo importante di una fase meteorologica fresca e piovosa che dura da settimane. Le temperature, infatti, tenderanno ad aumentare nel corso della settimana e secondo i modelli matematici a lungo termine questo aumento sarà ancora più sensibile nel fine settimana successivo(28-29 maggio). E’ presto tuttavia per parlare di estate piena. Arriverà aria più calda si, forse tornerà a farci visita l’anticiclone africano e le temperature massime potrebbero portarsi su valori compresi tra 25 e 30°C. Al momento tuttavia, la bella stagione, assomiglia molto a un cucciolo voglioso di crescere ma ancora incapace di camminare con le sue gambe. E’ quindi lecito aspettarsi altre giornate caratterizzate sicuramente da temperature più miti ma anche da frequenti annuvolamenti pomeridiani e qualche acquazzone guastafeste anche sul finire del mese.

Meteo Siena24

 

 

Galleria Fotografica

Web tv