SIENA NOTIZIE NEWS

CASTELLINA CELEBRA IL POETA DELL'ANARCHIA LEO FERRÈ A 100 ANNI DALLA NASCITA

News inserita il 22-08-2016 - Castellina

Fino al 1 novembre in via delle Volte anche i 22 scatti di Paul Hoffman dedicati al paese chiantigiano negli anni ‘90

 

Castellina in Chianti - Il 24 agosto del 1916 nasceva nel Principato di Monaco Léo Ferré, poeta della libertà e dell’anarchia che nel 1971 si trasferì a Castellina in Chianti, affascinato dal suo territorio. Al ricordo di questo artista nel centenario dalla nascita e del suo legame con il paese adottivo, dove ancora vive la famiglia, è dedicata la mostra “Les copains de la fureur - Gli amici della notte”. L’esposizione raccoglie le opere realizzate da un amico di Ferré, il pittore impressionista belga Charles Szymkowicz e rimarrà allestita nel Museo archeologico del Chianti senese e nella Rocca medievale di Castellina in Chianti fino al 1 novembre. Nello stesso periodo, sarà possibile vedere anche l’esposizione fotografica ‘Paul Hoffman a colori’, allestita in via delle Volte con ventidue immagini che raccontano Castellina in Chianti, la sua gente e il suo territorio negli anni ’90, catturate dall’obiettivo professionista del fotografo americano nato 70 anni fa e legato anch’egli a Castellina in Chianti.


Mostra dedicata a Léo Ferré: La mostra “Les copains de la fureur - Gli amici della notte” dedicata a Léo Ferré raccoglie oltre cento dipinti, incisioni e disegni realizzati dal pittore belga Szymkowicz fra gli anni Settanta e gli anni Duemila e uniti da una potente forza espressiva che richiama la stessa vena di Léo Ferré. L’esposizione è visitabile negli orari di apertura del Museo: fino al 31 agosto tutti i giorni, dalle ore 11 alle ore 19 e, nei mesi di settembre e ottobre, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18.

Mostra “Paul Hoffman a colori”: Paul Hoffman considerava Castellina in Chianti la sua ‘casa lontana da casa’ e negli anni ’80, su invito del Comune, eseguì una prima campagna fotografica realizzando 5.500 scatti che sono ancora conservati al Museo di San Francisco. Negli anni ’90, poi, Hoffman tornò a Castellina per una seconda campagna fotografica, da cui sono tratte le ventidue immagini esposte lungo via delle Volte per valorizzare il territorio e le eccellenze locali sotto l’aspetto paesaggistico, culturale e produttivo, a partire dal vino. La mostra in via delle Volte è a ingresso libero e sempre aperta.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv