CARO BOLLETTE, DE MOSSI: "LAVORO PER IL BENE COMUNE"

News inserita il 23-11-2022 - Attualità Siena

Il sindaco: "Priorità tutela dei più fragili, delle famiglie e delle imprese"

“Come prima cosa voglio ringraziare questo Consiglio Comunale che ha dimostrato, in modo unitario e lavorando con efficacia e spirito di collaborazione, la forza delle istituzioni senesi. È stato capito che questa è una priorità. Anzi, la priorità. E maggioranza e minoranza hanno saputo lavorare assieme, per il bene comune. Traducendo in delibera la scelta, da me portata con molta convinzione, di uno stanziamento straordinario di oltre 1,3 milioni di euro”.

Queste le parole del sindaco De Mossi ad apertura del consiglio comunale straordinario tenutosi oggi, mercoledì 23 novembre 2022, dedicato al tema del caro-bollette.

“Per quella scelta politica e amministrativa devo ringraziare in primis la giunta e gli uffici che l’avevano confezionata, e la maggioranza che l’ha votata a inizio ottobre – ha sottolineato il sindaco De Mossi - Da quella scelta, una scelta ripeto politica, è poi partito un cammino virtuoso. Che ha saputo coinvolgere tutti, come è stato giusto e bello”.

“Che la crisi sia una priorità è evidente. L’inverno che ci troviamo davanti ci preoccupa. Dai costi dell’energia, con le conseguenze che porterà con sé sulle famiglie e sulle imprese, e anche sulle casse comunali - prosegue De Mossi - Alle conseguenze indirette: sui costi della spesa alimentare, sul mercato del lavoro, sulle filiere produttive, sulla tenuta delle imprese e del mondo sociale.

“La delibera della commissione ha tradotto efficacemente l’obiettivo politico che io stesso avevo pubblicamente dichiarato: tutela dei più fragili e supporto all’economia, visti come obiettivi non alternativi ma complementari – conclude il sindaco - Per questo ringrazio tutti coloro che si sono impegnati, maggioranza e minoranza, e quanti oggi vorranno dare il proprio voto. È una bella pagina della storia comunale senese”.

 

Galleria Fotografica

Web tv