SIENA NOTIZIE NEWS

BOZZA: “ESORDIO IN COPPA POSITIVO, ABBIAMO UNA ROSA COMPETITIVA”

News inserita il 16-08-2015 - Robur


Il Direttore Generale della Robur Siena ha fatto un bilancio di queste prime settimane di lavoro.


Tramite il sito ufficiale della Robur Siena il Direttore Generale Andrea Bozza ha affrontato vari argomenti. Di seguito l’intervista completa.

Direttore sta vivendo la prima estate da dirigente della Robur, quali sono le sensazioni? 

"In realtà estate o inverno non fa una grande differenza, siamo tutti impegnati costantemente a lavorare per lo sviluppo e la crescita di questo club, da un punto di vista sportivo e societario. Detto ciò, è chiaro che in questa fase prevalgano l'entusiasmo e l'aspettativa di poter dimostrare la bontà della programmazione e delle scelte compiute. Le "sensazioni" nel mondo dello sport sono soggette a variazioni repentine, spesso anche irrazionali e quindi poco attinenti al lavoro quotidiano sul campo e dietro le scrivanie. L'unica vera sensazione è quella di appartenere con fierezza ad un gruppo di lavoro sano e determinato, dal Presidente in giù, che aspira in tutte le componenti a creare un valore tangibile per il club di una città che vive il calcio con passione ed orgoglio"

Con gli ultimi colpi la Società ha integrato elementi in tutti i ruoli, qual è il bilancio di questo mercato?

"Esistono un bilancio sportivo ed uno operativo. Il primo è determinato solo dal campo, e non da subito. Il secondo può ad oggi definirsi coerente con gli obiettivi di inizio stagione: abbiamo creato una rosa completa e, sulla carta, competitiva per la categoria. Abbiamo lavorato in equipe, ed in modo coeso tra dirigenza e staff tecnico, perché il mercato per noi non voleva essere una operazione di visibilità ma di investimento sostenibile e con un ragionevole contenimento del rischio. Anche i numerosi provini tenuti in ritiro, visti forse con qualche legittimo scetticismo, credo non siano altro che una delle nostre modalità operative: ciò che conta non è non indovinare un provino, ma sbagliare il meno possibile nelle scelte definitive e vincolanti, sempre consci del fatto che il calcio non è una scienza esatta"

Venerdì c’è stato l’esordio in Coppa Italia, qual è il suo giudizio sulla prestazione della squadra? 

"Ho visto la partita via video, e mi è parso di vedere cose molto buone. La squadra gira anche senza l'impiego di tutti i suoi elementi e, al netto di una condizione fisica ancora soggetta ai carichi di lavoro di stagione, nella partita di venerdì si sono viste manovre molto interessanti. Direi che è mancata solo la "zampata vincente", ma oggi mi piace pensare soprattutto al segno positivo della nostra prestazione in campo, contro una squadra della categoria ed in una fase di pre-campionato in cui le possibili cadute sono dietro l'angolo (vedi quello che sta accadendo a squadre blasonate). In conclusione, direi che mancano ancora tre settimane piene all'inizio del campionato, e considerato quindi il tempo per lavorare ed amalgamare il gruppo la prestazione di ieri è certamente un incoraggiante punto di partenza"

Alla luce della campagna di rafforzamento, qual è l’obiettivo di questa prima stagione in Lega Pro? 

"L'obiettivo è essere coerenti nel percorso di crescita totale del club, a solo un anno dalla tragedia sportiva vissuta a Siena. Siamo tornati al professionismo nel minor tempo possibile, ora dovremo prendere le misure con una categoria per certi aspetti ancora indecifrabile e piena di insidie. Sento parlare di "consolidamento", e la posizione mi sembra assolutamente condivisibile"

Che clima avverte nell’ambiente? E dentro squadra? 

"Percepisco un clima di coinvolgimento, attenzione e stimolo continuo. C'è curiosità intorno a noi, e la speranza è quella di ricomporre tutti gli elementi che ci hanno permesso di guardare avanti senza paura nel cammino intrapreso un anno fa. Per la squadra parla la grinta del nostro Capitano, pari solo alla motivazione del nostro Mister" 

Qual è la situazione della cittadella sportiva? 

"Gli argomenti sul tavolo mi sembrano chiari, anche in questa fase ancora preliminare. La società desidera dotarsi delle proprie strutture sportive, investendo capitale proprio e coinvolgendo l'Amministrazione nella ricerca di soluzioni praticabili sul territorio. Il Comune di Siena manifesta una predisposizione a concedere il diritto di superficie su terreni da mettere a disposizione della Robur. Ad oggi, prima che tali intendimenti siano tradotti in indicazioni ed atti formali da parte del Comune, sarebbe inutile tracciare un quadro definitivo della situazione. Siamo fiduciosi che ciò avvenga in tempi ragionevoli, e solo allora potremo procedere materialmente con lo studio di fattibilità di un intervento sulle aree indicateci. L'obiettivo resta prioritario, specie in ragione dei maggiori costi e dei minori ricavi che la società si trova puntualmente costretta a dover affrontare per l'assenza di infrastrutture. E non vi siano dubbi sul punto, parlano i bilanci"

Molti tifosi si chiedono se la società stia preparando qualcosa di particolare per la presentazione della squadra. 

"Confermo che stiamo lavorando all’organizzazione di un evento per dare la possibilità a tutti i tifosi di abbracciare la squadra e scoprire la nuova maglia. Stiamo studiando diverse soluzioni, appena possibile annunceremo il programma dell’evento".

 

 

Galleria Fotografica

Web tv