SIENA NOTIZIE NEWS

BLOCK NOTES: UN PALIO DA NON TUTTO ESAURITO, COLPA DEL CALDO?

News inserita il 04-07-2019 - Attualità - Rubrica Block Notes

Il "marchio" Siena colpisce ancora nel segno?

Sì, è vero. Al Palio di luglio, almeno guardando la Piazza, c'era poca gente. In alcune zone si largheggiava nemmeno si dovesse assistere ad una prova qualsiasi.
Ognuno di noi può dare una qualsiasi lettura. Io ci metto il caldo asfissiante che ha tenuto lontano la gente da Siena e dal Campo, ma sarei curioso di leggere i dati del turismo nei giorni fatidici della Festa. Mi pare di aver letto che gli albergatori lamentano assenze per circa il 16% della capienza di hotel e alberghi cittadini. Vorrei avere in mano anche i dati di chi affitta stanze ed appartamenti e di quanti affollano oramai “case vacanze” e agriturismi sorti come funghi sul nostro territorio.
Intendiamoci, il Palio è bello comunque e non mi preoccupo se i turisti per l'afa assassina hanno disertato, come hanno fatto anche tanti Senesi, Piazza del Campo. Mi interessa capire, semmai, se il marchio Siena colpisce nel segno e se il turismo, che è diventata la nostra industria più fiorente, tira o rischia di battere in testa. Mi chiedo se siamo in grado o no di propagandare la nostra città nel mondo legando alle nostre straordinarie bellezze artistiche e paesaggistiche anche eventi culturali – leggi mostre, fiere e rassegne – che una volta pensati, progettati ed organizzati vengano per tempo...e per tempo non penso ad una settimana ma a manifesti affissi nelle maggiori piazze Italiane ed Europee mesi prima che gli eventi vadano a regime. Stessa cosa vale per i promo video, professionalmente validi, in onda in tutti i media italiani ed esteri.
Non bastano forse più il facciatone del Duomo e le volte della Cattedrale a fare da richiamo. L'avvocato Sindaco che di fatto, non nominando un direttore con gli attributi al Santa Maria, si è accollato anche l'onore di mandare avanti fra una udienza ed una giunta l'attività propria di un direttore e di un Assessore alla Cultura e già che c'era anche allo Sport, ci deve dire cosa vuol fare proprio del Santa Maria e che progetti ha in testa per fare del grande cantiere aperto da Piccini un vero e proprio “cantiere d'arte”.
Io mi guardo intorno e vedo che Mantova - una città simile alla nostra - fa cose straordinarie nel campo della cultura – mostre e settimana dei libri –. E ci metto Ferrara, la stessa Forlì. E poi Padova, Verona...ma anche al Sud la stessa Matera, non a caso capitale europea della cultura fa da traino ed eventi che coinvolgono oltre alla Basilicata le regioni vicine.
Aspetto con curiosità di leggere il calendario dei prossimi eventi culturali.
Intanto aspettiamo le chiarine di domenica 7 luglio per sapere chi saranno le tre elette al Palio di agosto.

Roberto Morrocchi

 

Galleria Fotografica

Web tv