SIENA NOTIZIE NEWS

 

BLOCK NOTES: ONORE AL DRAGO IN UNA GIORNATA DA INCUBO. PALIO RIDOTTO IN CENERE

News inserita il 03-07-2022 - Palio - Rubrica Block Notes

Riflettere, da subito: è stata la sagra degli orrori 

Il Drago ha vinto...Tittia ha trionfato per la terza volta consecutivamente e Zio Frac si è rivelato un barbero super...
La sensazione è però quella di aver vissuto una giornata da incubo con troppe Contrade penalizzate e una carriera disputata fra sei sole contendenti.
Dobbiamo riflettere e subito senza aspettare un lungo inverno perché troppe cose hanno ridotto il Palio in cenere.
Nessuno che abbia voluto capire che non portando alla tratta i cavalli più forti sani ed esperti si sarebbero corsi rischi inimmaginabili.
Di chi le responsabilità? Forse di tutti...di chi non è riuscito ad esercitare una qualche persuasione morale nei confronti di proprietari riottosi e di quanti, Contrade Capitani e Fantini, hanno di fatto confezionato un Palio assurdo e poi allucinante con 8 debuttanti. Non è certo un caso che si sia assistito ad in Palio ad eliminazione. Non sono bastate le rinunce a Civetta ed Istrice...perché poi anche Leocorno e Bruco hanno abbandonato la tenzone.
Il mossiere assolutamente inadeguato...senza polso...e abbandonato a sé stesso ha infilato una serie di errori spaventosi. Ci sono state Contrade che non hanno MAI rispettato il posto al canape senza che l'inane Bircolotti provasse oltre al richiamo ad ammonire chi scalava le posizioni.
Ha annullato una mossa decisamente valida per accettare dopo un ora e venti un accrocco pazzesco di cinque cavalli con uno penalizzato fortemente...la Torre...e due praticamente esclusi Valdimontone e Chiocciola.
Diciamolo...un incubo...una sagra degli orrori...una giornata particolare, una farsa.
Non voglio certo sminuire i meriti del Drago che non ha rubato niente ma il Palio....o almeno cosa resta del ''nostro'' Palio è davvero una cosa miserrima.
A partire dell'esenzione della Civetta...dalla assurda riammissione e dalla sua definitiva esclusione. Mentre scrivo non conosco la sorte di altri barberi feriti e acciaccati. Nel Palio grigionero campeggiava la testa di un cavallo quale protagonista della Festa. Ho come l'impressione che così errando e rischiando noi si balli spensieratamente mentre la nave affonda.
Corriamo ai ripari...magari tutti insieme...perché si recuperi subito la dignità del Palio non accontentandosi di un ''paliuccio'' sbrindellato.

Roberto Morrocchi 

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv