SIENA NOTIZIE NEWS

BLOCK NOTES: "LA LEGGE DEL PALIO", RIFLESSIONI SULLA FESTA

News inserita il 13-06-2019

Vigilare tocca anche a tutti i Senesi e Contradaioli, giornalisti e addetti ai lavori compresi

palio-siena

Due i temi affrontati in questo Block Notes. Palio ed Università.
E allora, visto che proprio domani pomeriggio va in onda, presso l'aula storica della Biblioteca Comunale degli Intronati, un incontro pubblico organizzato da La Nazione, titolato “La Legge del Palio”, al primo punto delle mie riflessioni metto il Palio.
Non nascondo ai miei quattro lettori che sono curioso ed un attimino in ansia perché quando la Procura e la Prefettura affrontano certe tematiche o tutto scorre come acqua fresca o ci sono rilievi ed ostacoli sui quali le Contrade e in generale il mondo del Palio - Comune in testa – dovranno poi riflettere e a questi uniformarsi.
Quali le novità? Aspetto il Convegno per capirci di più e tirare le necessarie somme, nella speranza che non si prospettino soluzioni che in qualche modo mettano a regime temi tutti nostri che negli anni, ma potrei dire nei secoli, hanno funzionato decisamente bene. Conto sul Sindaco De Mossi e sul Rettore del Magistrato delle Contrade, ma anche su intelligenza e sensibilità del Procuratore Vitello e del Prefetto Gradone affinchè tutto scorra nella norma.
Restando in tema di Palio, tocca poi al Ministero dare una valutazione decisiva sul nuovo protocollo dei farmaci ammessi per la preparazione e cura dei barberi che i proprietari iscriveranno alla previsita per poi essere ammessi alle prove all'alba o giù di lì e alla tratta.
Insomma sono al vaglio questioni di un certo peso e vigilare tocca anche a tutti i Senesi e Contradaioli, giornalisti e addetti ai lavori compresi.

E ora sotto con l'Università. Si svolgerà sabato in Piazza del Campo il “Graduation Day” che riguarda ben 650 nuovi dottori dell'anno accademico 2017-2018.
Lo so, qualcuno ha storto la bocca dinanzi ad una festa dal sapore, non nascondiamocelo, americano, ma personalmente, avendo vissuto l'evento negli scorsi anni in Piazza San Francesco, ho capito quale sia il valore dello stesso. Si tratta di riabbracciare tutti gli studenti Senesi e non che si ritrovano sul Campo per partecipare ad una cerimonia carica di significati ed emozioni a distanza di mesi dalla del loro percorso di studi. E come sottolinea il Magnifico Rettore Francesco Frati...” si conferma il legame forte fra i nostri ragazzi e il nostro prestigioso Ateneo”.
E poi se abbiamo ripreso il “Graduation Day” dalla tradizione statunitense, poco male, perché le cose belle...sono belle e basta.
A me, lo confesso, emoziona il momento della consegna delle pergamene e mette i brividi l'oramai rituale lancio del “tocco” verso il cielo da parte dei laureati che rappresentano una parte importante del futuro della nostra Nazione.

Roberto Morrocchi

 

Galleria Fotografica

Web tv