SIENA NOTIZIE NEWS

BLOCK NOTES: AUTUNNO 2020, SI VIVE FRA SPERANZE E PAURE

News inserita il 13-11-2020 - Attualità - Rubrica Block Notes

Siamo preda di disillusioni e di un certo pessimismo

Dalla zona gialla a quella arancione in meno di cinque giorni. La curva della pandemia non accenna a piegarsi e i numeri che vengono snocciolati di giorno in giorno non lasciano spazio ad un briciolo di serenità. Il Governo cerca di tenere duro: un nuovo lockdown, ci dicono, avrebbe sulla nostra disastrata economia effetti forse devastanti, ma è un fatto che per salvare pane e companatico si stia correndo il rischio di affollare le corsie di tutti gli ospedali, mentre i pronto soccorso stanno per scoppiare, e le cifre dei decessi tornano paurosamente e precipitosamente alla primavera scorsa.
Io so pochissimo di sanità, virologia e malattie infettive, ma se il Professor Nino Cartabellotta del Gimbe, l'organizzazione che tiene sotto osservazione, quotidianamente, l'evoluzione del Covid afferma che chiudendoci tutti di nuovo in stretta clausura, in un mese potremmo abbattere del 50% numeri e curva, mi aspetto che prima o poi Conte e compagni la smettano di baloccarsi con la tavolozza dei colori e districarsi fra le spinte di questa o quella Regione per dare finalmente alla gente delle istruzioni chiare e non delle assurde “raccomandazioni” che ci facciano intravedere una luce in fondo al tunnel.
Ci sarà forse un vaccino a fine 2020, ma non sarà per tutti, con i tempi che si sfilacceranno per tutto il 2021. Io confido tanto nella ricerca e nel lavoro portato avanti da Rino Rappuoli e la Dott.ssa Claudia Sala del Mad Lab di Fondazione Toscana Life Science che sono al centro della nuova strategia scientifica per curare il Covid-19, grazie agli anticorpi monoclonali, prodotti dall'organismo umano in risposta e in difesa verso infezioni e corpi estranei al nostro organismo.
Il Direttore Generale di TLS, Andrea Paolini, si dice certo di poter disporre nella prossima primavera di 200 mila dosi di anticorpi per curare duecentomila persone.
Vaccino e anticorpi sono strade complementari e non in concorrenza per affrontare questo stramaledetto virus.
Ieri, intanto, Rino Rappuoli e Fabrizio Landi, il Presidente della Toscana Life, sono stati insigniti del primo Pegaso d'Oro della giunta regionale toscana nell'era Giani. Insomma la nostra piccola Siena è in prima linea, accanto ai grandi centri di ricerca mondiale.
Si vive così fra speranze e paure. Non siamo quelli della primavera scorsa, colmi di slanci e convinti che tutto sarebbe presto finito. Ora siamo preda di disillusioni e di un certo pessimismo. Basterebbe ritrovare la fiducia perduta e credere con forza e coraggio che mascherine, distanziamento e mani lavate ci possano aiutare. Magari restando chiusi in casa limitando al minimo necessario divagazioni e pericolose uscite. Questo ci dice Nino Cartabellotta del Gimbe ed io ci credo. Ne eravamo usciti così e possiamo ancora una volta riprovarci...

Roberto Morrocchi

 

 

Galleria Fotografica

Web tv