SIENA NOTIZIE NEWS

 

BLOCK NOTES: ATTESA PER I CONTI MPS, SALE IL SIPARIO SULLA COMMEDIA DELL'ARTE

News inserita il 03-08-2022 - Attualità - Rubrica Block Notes

Domani il CdA di Banca Monte dei Paschi 

Aspettando il CdA del Monte di domani e i conti del semestre, mi piace sottolineare con legittima soddisfazione come la Commissione Europea abbia accettato la richiesta avanzata dal Ministero del Tesoro di concedere una cospicua proroga per definire la ristrutturazione della Banca più antica del Mondo e permettere quindi l’uscita dello Stato Italiano dal capitale della stessa.

Certo l’allungamento dei tempi con avviene a costo zero. Il Monte dei Paschi, dopo aver ridotto il peso dei crediti deteriorati e ridimensionato i costi di esercizio, è chiamato ora a cessioni e disinvestimenti, oltre alla chiusura di un centinaio di filiali. Intanto va avanti il previsto aumento di capitale per circa 2,5 miliardi, sostenuto per la sua quota parte del 64% dallo Stato, ma anche da altri investitori finanziari quali Axa e Anima Holding, mentre si stringono i tempi dell’accordo fra il Management del Monte e le rappresentanze sindacali sui tempi e le modalità delle 3.500 uscite volontarie previste entro la fine del corrente anno.

Per una volta condivido l’ottimismo dell’Avvocato Sindaco Luigi De Mossi che nell’allungamento dei tempi legge una “buona notizia”. Il Sindaco guarda insomma con fiducia alla realizzazione del piano industriale predisposto da Lovaglio, anche “perché – afferma – nel progetto si trovano rispecchiate le richieste a suo tempo formulate, quali la tutela del marchio e della senesità, insieme alla centralità del nostro territorio e la valorizzazione delle competenze interne alla Banca”.

E tutto questo avviene dopo l’improvvisa e improvvida caduta del Governo Draghi…anche se lo stesso Governo tiene ancora presenti, pur in regime di corrente amministrazione, i bisogni degli Italiani, di Enti e Istituzioni.

Ma ci sta che dopo le elezioni del 25 settembre ci si possa trovare dinanzi a qualche sorpresa.

Per la verità Matteo Salvini ha rilasciato dichiarazioni di fatto contrastanti. Trovandosi in piena campagna elettorale ha travisato i benefici del prolungamento dei tempi, vedendo come chiusure e licenziamenti, ma quali?, siano ulteriori mazzate su MPS dopo i tragici errori del PD che avrebbero rovinato l’Istituto bancario. E qui dovrebbe mettersi d’accordo con il Sindaco De Mossi e forse anche con se stesso, visto che si dice pronto a sostenere comunque le buone ragioni del Monte, avendo chiarissime in testa le cose da mettere a regime. Nel contempo, ecco che Letta e il deputato del PD Luca Sani, elogiano il lavoro fatto dal Governo sul Monte. E in quel Governo, non vi sembri una farsa, c’erano insieme Lega e PD.

Ma la commedia dell’arte vuole in campagna elettorale il suo legittimo sfogo! O no?

Roberto Morrocchi

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv