"BIOP-SIENA", PARTE IL FOCUS SULLE INZIATIVE REUMATOLOGICHE

News inserita il 17-06-2024 - Eventi Siena

Dal 19 al 21 giugno l'evento a Siena sulle malattie reumatologiche

Le procedure bioptiche utili nella diagnosi istopatologica delle malattie reumatologiche. Questo il focus dell’edizione 2024 di Biop-Siena, che si tiene dal 19 al 21 giugno nell’aula 6 del centro didattico e al lotto 3, piano -1 dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. L’evento è organizzato dalla segreteria scientifica composta da professionisti dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, presieduta dal professor Bruno Frediani, direttore della Reumatologia, con responsabile scientifico il professor Pietro Rubegni, direttore della Dermatologia, e componenti della segreteria il dottor Marco Bardelli e il dottor Stefano Gentileschi della Reumatologia. «Nei primi due giorni – afferma il professor Bruno Frediani - i colleghi protagonisti del congresso parleranno delle malattie in cui può essere utile la biopsia dei tessuti, mentre nel terzo giorno si terranno delle esercitazioni pratiche: i pazienti che si sarebbero comunque dovuti sottoporre ad una biopsia, in Reumatologia verranno biopsiati alla presenza di 10 allievi selezionati. La radiologia – prosegue il direttore della Reumatologia dell’Aou Senese - ha avuto sviluppi importanti in questi ultimi anni, ma in alcuni casi la biopsia è sempre uno strumento molto efficace. Con una biopsia si può prelevare un frammento di tessuto da osservare al microscopio, ad esempio la sinovia, capsula che circonda l’articolazione, per procedere con terapie mirate, mentre con i colleghi dermatologi procediamo spesso a biopsie cutanee che permettono di capire il livello di infiammazione e quindi il tipo di terapie da effettuare. Esiste anche la biopsia dell’osso, per analizzare alcune forme non osteoporotiche dell’osso come l’osteomalacia. Inoltre – conclude il professor Frediani - una malattia molto frequente è quella della sindrome di Sjogren, che corrisponde alla secchezza degli occhi e della bocca, una forma autoimmune che può essere identificata attraverso la biopsia delle ghiandole salivari». Biop-Siena si rivolge soprattutto a medici in formazione specialistica (reumatologia) e specialisti reumatologi che vogliono acquisire le capacità tecniche per attuare correttamente alcuni tra i principali prelievi bioptici utili nella diagnosi delle malattie di interesse reumatologico. Il congresso si aprirà mercoledì 19 giugno alle ore 14 in aula 6 per concludersi venerdì 21 giugno alle 13 dopo due sessioni pratiche di esecuzioni di procedure con esercitazione delle tecniche bioptiche. Il corso pratico di Biop-Siena è realizzato con il contributo della SIR, Società Italiana di Reumatologia.

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv